Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Milano è una schiacciasassi e Caserta resiste pochi minuti: vince l'Olimpia 100-80

Milano porta avanti un parziale di 18-0 nel primo quarto e chiude la pratica Caserta vincendo di 20

Domenica 30 Ottobre 2016 | Fabrizio Fasanella | Serie A

Assago (MI). Dura meno di un quarto di gioco la classica di Serie A tra Milano e Caserta. La Juve rimane a secco di punti per gli ultimi 6 minuti del primo quarto, l'Olimpia porta avanti un break di 18-0 e la partita prosegue fino alla fine sul binario dei padroni di casa. L'EA7, quindi, controlla il ritmo con superiorità, brilla in fase offensiva e vince la sua quinta gara consecutiva (su cinque uscite) in campionato. Ottima risposta di Raduljica (16 punti, 7/8 al tiro, 5 assist e 3 rimbalzi) dopo la prestazione negativa contro il Real Madrid; serata senza macchie per un Abass da 21 punti, 8/8 dal campo e 2/2 dalla lunetta. Dall'altra parte ci sono 22 punti e 6 rimbalzi di Watt. 

 

SUPERIORITÀ - Milano ci mette circa 3 minuti a prendere le misure per poter mettere le mani sul ritmo della gara. Watt realizza da 2 e poi mette un tiro libero per il +2 Pasta Reggia, ma quelli saranno gli ultimi punti del primo periodo dei campani. L'Olimpia, infatti, muove bene la palla, corre e trova ottime percentuali (11/13 da 2) per un parziale di 18-0. Abass (10 punti) mostra il suo atletismo con un paio di schiacciate formidabili, Dragic sale a quota 7 e McLean firma 5 punti consecutivi in chiusura. Quindi l'EA7, dopo 10 minuti, conduce senza resistenza avversaria sul 28-12. Nella seconda frazione la musica non cambia, con Abass che continua a ferire la difesa di Caserta e Raduljica che giganteggia dentro l'area e distribuisce un paio di assist al bacio. I biancorossi toccano il massimo vantaggio (+20) verso la fine del primo tempo e vanno all'intervallo sopra 55-36.

NULLA DA FARE PER CASERTA - Czyz si accende nel bel mezzo della terza frazione, segna una tripla e replica a Pascolo per innescare un break bianconero di 7-0. Coach Repesa, con i suoi sotto "solo" di 12 lunghezze, chiama immediatamente timeout per dare una scossa. La scelta è azzeccata e Milano risponde presente con un 5-0 (McLean e Kalnietis) e la tripla di Abass per spegnere definitivamente le speranze dei campani (75-61 il punteggio alla fine del penultimo quarto). Nel finale dell'ultimo periodo torna in campo Cerella per l'immensa gioia del pubblico: l'idolo del Forum regala un bell'assist a Fontecchio e poi la tripla di Abass permette ai meneghini di raggiungere quota 100 dopo 40 minuti. È 5-0 Olimpia in campionato.

 

Serie A, quinta giornata: EA7 Emporio Armani Milano - Juve Caserta 100-80 (28-12, 27-24, 20-25, 25-19)

Milano: Abass 21, Raduljica 16, McLean 15, Dragic e Simon 9

Caserta: Watt 22, Bostic 18, Czyz 13, Putney 9.