Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LeBron James contro Phil Jackson: "Ho perso per lui tutto il rispetto: zero assoluto"

James risponde alla gaffe di Jackson che aveva definito lui ed i suoi amici un combriccola "posse"

Venerdì 18 Novembre 2016 | Mauro Mazza | NBA

Dopo che Phil Jackson aveva definito in maniera poco elegante LeBron James ed il suo entourage con il termine "posse", che nello slang americano assume il significato di banda con un'accezione negativa legata alla criminalità, non si è fatta attendere la replica dell'MVP delle ultime Finals.

James con molta durezza ha preso posizione sulle parole del Presidente dei New York Knicks: "Sono cresciuto vedendo Phil Jackson allenare i Chicago Bulls del mio idolo Michael Jordan ed i Los Angeles Lakers, ero un suo grande fan ma ora ho perso tutto il rispetto per lui: zero assoluto. E' frustante vedere come per un afroamericano, anche se di successo, l'appellativo debba essere "posse", questo termine non rispecchia quello che io e la mia famiglia abbiamo cercato di costruire dentro e fuori dal campo. Jackson ha usato questo termine solo perchè siamo afroamericani di successo che cercano di fare la differenza".

In difesa di Jackson prova ad intervenire Carmelo Anthony, leader dei New York Knicks: "Sono sicuro che Jackson non aveva nessun intento razzista nelle sue dichiarazioni, "posse" non è di ceto un bel termine per noi afroamericani ma sono certo che Phil si sia già pentito".