Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venezia soffre per un tempo poi batte con autorità Pistoia

La Reyer torna al successo in campionato dopo una partita dai due volti

Domenica 13 Novembre 2016 | | Serie A

Con un secondo tempo in crescendo, l’Umana Reyer torna alla vittoria anche in campionato, piegando al Taliercio la The Flexx Pistoia 74-62
L’avvio di partita è una sfida tra Petteway ed Ejim, che trova al 2’30” la tripla di quello che, sul 5-4, sarà però l’unico vantaggio orogranata nel primo tempo. Pistoia va infatti avanti fino al 5-11 al 5’30”, con la reazione dell’Umana Reyer affidata alle triple di Filloy e Bramos che ridanno la parità a quota 11 al 7’. Gli ospiti riprendono però subito il margine di sei punti, che solo la tripla di Filloy quasi da metà campo sulla sirena riduce a tre (16-19).
Ancora Crosariol e una bomba di Petteway danno alla The Flexx il massimo vantaggio (16-24) nel primo minuto del secondo quarto, con l’Umana Reyer che riesce a rientrare a contatto quando attacca con pazienza e circolazione di palla. Sul 22-24, al 14’, gli orogranata falliscono però due volte il tiro del pareggio e, sul 25-26, a metà quarto, non sfruttano l’opportunità del sorpasso. Così è Pistoia a tornare prima a +8 (27-35 al 17’30”) e poi, dopo troppi errori ai liberi da parte di Ortner, Filloy e Haynes, in seguito al tecnico fischiato a Crosariol, a riscrivere sul +9 (28-33) il massimo vantaggio all’intervallo lungo.
L’Umana Reyer non rientra dagli spogliatoi con il piglio giusto, tant’è che l’ex Magro firma da solo il nuovo massimo vantaggio pistoiese: 30-43 al 22’30”. De Raffaele chiama time out e finalmente gli orogranata iniziano a giocare abbinando all’intensità difensiva la capacità di attaccare il ferro, in particolare con Tonut. La chiave è comunque il ricorso al quintetto piccolo, con Ejim e Peric come lunghi, che consente di completare un parziale di 17-4, che vale il pareggio al 28’ (47-47), con il minimo vantaggio ospite all’ultimo intervallo: 47-49.
L’inerzia è cambiata e Pistoia comincia a risentire della fatica: Haynes impatta nuovamente a quota 50 con una tripla al 31’, poi Bramos sigla subito dopo il primo vantaggio orogranata della ripresa (52-50). Ad imprimere la prima svolta favorevole all’Umana Reyer sono le triple di Ress e Bramos a cavallo del 34’: 62-54. Ormai l’incontro ha preso la via veneziana, con Peric che sigla il primo vantaggio in doppia cifra (66-56) al 37’ e le triple di Haynes che danno il +12 sia al 38’30” (71-59) che alla sirena finale (74-62).

Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia