Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sassari autoritaria, Pesaro al tappeto

La Dinamo Banco di Sardegna si impone sulla Vuelle Pesaro 86–59

Domenica 30 Ottobre 2016 | | Serie A

Vittoria autoritaria per la Dinamo che si impone, al PalaSerradimigni, senza grandi patemi sulla Consultinvest Pesaro di coach Piero Bucchi. Nelle mura amiche Trevor Lacey e compagni prendono subito il comando della gara, complici le quattro bombe di Josh Carter della prima frazione che portano presto i giganti avanti in doppia cifra. I marchigiani però non mollano, condotti da un super Thornton (21 punti) e provano a dare qualche strattone alla gara. Devecchi e soci però restano in controllo sopra di venti punti e gestiscono al meglio il vantaggio.

Cinque uomini in doppia cifra per coach Federico Pasquini: Darius Johnson-Odom (11 pt, 8 as, 5 rb), Rok Stipcevic, autentico protagonista del secondo tempo con 18 punti, 3 rimbalzi, 3 palle recuperate e 3 assist per un 22 di valutazione totale, Trevor Lacey ( 12 pt con 4/4 da due, 6 rb e 3 as), Savanovic (12 pt, 5 rb e 3 as) e Josh Carter (16 pt, 2 rb e 3 as).

Da domani la squadra si ritroverà in palestra per lavorare in vista della sfida di mercoledì contro Spirou Charleroi valide per la terza giornata della regular season di Basketball Champions League.

In scena al PalaSerradimigni. Nella sfida della quinta giornata di campionato è la Vuelle Pesaro a sbarcare al PalaSerradimigni: nella prima delle due gare in casa Devecchi e compagni cercano punti e morale. Giornata di ex con Lydeka e Lacey lo scorso anno in maglia VL, ex di giornata anche Giacomo Baioni, pesarese doc, e Rok Stipcevic a Pesaro nel 2013.

La sfida. Coach Pasquini manda in campo Johnson-Odom, Lacey, Devecchi, Lydeka, Savanovic e Carter, coach Bucchi risponde con Fields, Jasaitis, Jones, Nnoko e Harrow. Partenza sprint dei giganti, per i marchigiani sono Jasaitis e Jones a rompere il ghiaccio. Quattro bombe di Carter, un vero cecchino nei primi 10’, e il Banco vola sul +10. Thornton accorcia per i suoi, il primo quarto si chiude 24-18. Nella seconda frazione i giganti si impongono con un parziale di 21-9: ad aprire le danze ci sono le bombe di Stipcevic e Savanovic e due magie di Lacey. Il duo Djo-Lydeka firma il +20, una tripla di Thornton manda le squadre negli spogliatoi sul 45-27. Al rientro dall’intervallo lungo i marchigiani provano ad accorciare le distanze, condotti da un super Thornton, immarcabile per la difesa biancoblu. Ma i ragazzi di coach Pasquini sono bravi a non perdere la calma e restano saldamente in controllo (68-47). Negli ultimi 10’ il Banco gestisce il vantaggio, ci sono minuti importanti per Michele Ebeling, con i cinquemila del PalaSerradimigni che cantano e tifano fino alla fine. Finisce 86-59.

 

Dinamo Sassari  86 – VL Pesaro 59

Parziali: 24-18; 21-9;23-20; 16-12.

Progressivi: 24-18; 45-27; 68-47; 86-59.

Dinamo Sassari. Johnson Odom 11, Lacey 12, Devecchi 3, D’Ercole , Sacchetti , Lydeka 9, Savanovic 12, Carter 16, Stipcevic 18, Olaseni 2, Ebeling, Monaldi 3. All. Federico Pasquini.

Consultinvest Pesaro. Fields 4, Gazzotti 2, Cassese, Thornton21, Jasaitis 7, Ceron 4, Bocconcelli, Jones 8, Serpilli, Nnoko 4, Zavackas 5, Harrow 4. All. Piero Bucchi

 

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari