Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Agropoli non ingrana: Roma domina e vince

Cinque uomini in doppia cifra e difesa arcigna sono state le armi della Virtus per ottenere il successo

Domenica 13 Novembre 2016 | | LNP


Torna alla vittoria la Unicusano Virtus Roma nella settima giornata di Serie A2 Citroën. Dopo le tre sconfitte consecutive, gli uomini di coach Fabio Corbani sconfiggono il Basket Agropoli per 87-70 al termine di una partita guidata per tutti i quaranta minuti nei quali i capitolini hanno sfoderato una grande prova difensiva nonostante l’assenza di Massimo Chessa e mandato cinque uomini in doppia cifra.

Roma cerca di imporre il proprio ritmo già dalla palla a due, come sua consuetudine, e riesce in effetti a trovare diverse transizioni che però non sono premiate dalle percentuali al tiro. Ma è in difesa che gli uomini di coach Corbani scavano il primo mini-solco della gara, 10-2, costringendo Agropoli a conclusioni forzate; in attacco il parziale è ispirato da 8 punti di Sandri, che con l’aiuto di Baldasso porta il massimo vantaggio sul 14-4. L’aggressività difensiva è però pagata in termini di falli che aiutano i campani a tenersi in partita dalla lunetta per il 25-17 di fine periodo. Gli uomini di coach Finelli partono bene nel secondo quarto e con un parziale di 0-7 prima si riportano a contatto e poi trovano la parità sul 31-31 di metà periodo. Mentre la Virtus continua a spendere falli (terzo di Sandri e Baldasso), è un super Landi da 8 punti a riportare avanti Roma che con una zona efficace trova il nuovo massimo vantaggio sul 44-32. È sempre grazie ai viaggi in lunetta (16/17 all’intervallo) che Agropoli riesce a mantenersi in partita andando al riposo sotto 49-41.

Si rientra dagli spogliatoi con il copione della partita che non differisce da quanto visto nel secondo quarto: la Virtus è superlativa difensivamente, pur pagando il solito dazio dei tanti falli commessi (altri dieci tiri liberi concessi agli avversari nel quarto), mentre in attacco continua ad alternare i contropiedi di Raffa e le ottime soluzioni a metà campo che premiano Maresca e Sandri. Nonostante il quarto fallo di Maresca e Landi, Roma ritocca il massimo vantaggio sul 71-55 di fine quarto che chiude virtualmente il match. Nell’ultimo periodo, infatti, nonostante la zona di coach Alessandro Finelli abbia creato qualche difficoltà in casa Virtus, Maresca e compagni sono bravi a mantenere alta l’intensità difensiva per poi sciogliersi anche offensivamente grazie alle conclusioni di Landi e agli scarichi sotto canestro che premiano Brown. La Virtus dilaga nel finale fino all’87-70 di chiusura match.
 

Unicusano Virtus Roma – Basket Agropoli 87-70 (25-17; 49-41; 71-55)

Unicusano Virtus Roma: Brown 11, Raffa 12, Benetti 6, Piccolo, Lentini ne, Maresca 16, Chessa ne, Sandri 15, Baldasso 6, Landi 19, Vedovato 2.

Basket Agropoli: Turel 5, Taylor 10, Langford 11, Santolamazza 11, Romeo 8, Contento 8, Molinaro, Lucarelli 7, Amanti, Carenza 10, Marra.


Fonte: Ufficio Stampa Virtus Roma