Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Overtime amaro per la Germani Brescia: l'Orlandina vince di misura al PalaGeorge

La Betaland sconfigge Brescia grazie a un canestro di Delas a 7" dalla sirena

Domenica 6 Novembre 2016 | | Serie A


Altro stop casalingo per la Germani Brescia, sconfitta di un punto (89-90) dalla Betaland Capo d’Orlando al termine di un tempo supplementare. Incapace di capitalizzare le assenze degli ospiti (Nicevic, Perl. Berzins e Diener out per infortunio), la Leonessa, forte dell’inserimento di Burns (13 punti in 23′), fatica per tutta la gara a trovare il ritmo ideale e viene punita sistematicamente dalle giocate di Fitipaldo (33 punti e 10 assist), Archie (20 punti) e Delas (19). Fallita l’occasione di chiudere il match al 40′, Brescia soccombe a una giocata di Delas a 7″ dalla sirena dell’overtime, che regala all’Orlandina la prima vittoria in trasferta della stagione e lascia alla Germani l’amarezza di un’altra sconfitta, la seconda consecutiva di fronte al proprio pubblico, anche stasera caldo e numeroso.

LA PARTITA – L’inizio è nel segno dell’equilibrio, con l’Orlandina particolarmente ispirata dalla lunga distanza (3/3 nei primi 4′). Uno step back di Moss regala il primo vantaggio alla Leonessa, che prova a tenere il ritmo di gara della Betaland, che guidata da uno strepitoso Fitipaldo (8 punti e 4 assist) segna 25 punti nel primo periodo e lo chiude con un vantaggio di 7 lunghezze sul 25-18. Brescia parte forte in avvio di secondo quarto e impatta a quota 30, con il primo canestro in maglia Germani di Christian Burns. Capo d’Orlando però ha la forza di allungare nuovamente (39-32 al 17′), prima di fare i conti con la voglia di Landry (13 punti solo nel primo tempo), che riporta sotto Brescia e le permette di chiudere sotto di un punto sul 42-43.

Archie apre il terzo quarto con un’altra tripla ma Moore ingrana la quarta e regala un nuovo sorpasso alla Leonessa sul 50-48. Brescia raggiunge il massimo vantaggio (+5) ma la Betaland non molla di un centimetro: Fitipaldo continua a dettare i tempi del match e all’ultimo mini intervallo il vantaggio della Germani è di sole 3 lunghezze sul 62-59. Una tripla di Burns apre i giochi nell’ultimo periodo ma a metà del periodo Capo d’Orlando è sempre in scia (72-70). Due triple di Michele Vitali dilatano il vantaggio di Brescia ma Fitipaldo risponde ancora presente, tenendo in vita i suoi. La gara si decide in volata: Laquintana pareggia dalla lunetta a quota 78, la Germani spreca l’ultima occasione e le due squadre vanno all’overtime.

I siciliani aprono i giochi con due triple a cui risponde presto Luca Vitali, anch’egli a segno due volte dall’arco. Brescia prova a chiudere i giochi ma non riesce a scrollarsi di dosso gli avversari, che nelle fasi finali del match sono più lucidi dei lombardi: sulla rimessa a 7″ dalla fine Delas brucia tutti e deposita il +1, la Germani pasticcia due volte in attacco e la frittata è fatta: Capo d’Orlando vince 90-89, la Leonessa resta ancora all’asciutto.

 

GERMANI BASKET BRESCIA-BETALAND CAPO D’ORLANDO 89-90 DTS
(18-25, 42-43, 62-59, 78-78)

Germani Basket Brescia: Moore 13 (3/4, 2/4), Passera (0/1 da tre), Berggren 3 (1/5), Cittadini, L. Vitali 11 (2/2, 2/9), Nyonse ne, Bolis ne, Burns 13 (3/5, 2/4), Vitali 16 (3/3, 3/6), Moss 6 (2/8, 0/2), Bushati 5 (0/1, 1/2).
All: Diana

Betaland Capo d’Orlando: Galipò 3 (1/1 da tre), Fitipaldo 33 (4/6, 6/8), Iannuzzi 2 (1/4), Laquintana 10 (1/2, 1/2), Nicevic ne, Delas 19 (8/13, 0/1), Diener ne, Pavicevic ne, Archie 20 (1/4, 5/8), Stojanovic 3 (0/3, 1/7), Carlo Stella ne.
All: Di Carlo.

Arbitri: Lanzarini, Lo Guzzo e Morelli

Note: Tiri da 2: Brescia 19/36 (53%), Capo d’Orlando 15/32 (47%) – Tiri da 3: Brescia 13/38 (34%), Capo d’Orlando 14/27 (52%) – Tiri liberi: Brescia 12/19 (63%), Capo d’Orlando 18/24 (75%) – Rimbalzi: Brescia 33 (23 RD, 10 RO), Capo d’Orlando 41 (31 RD, 10 RO)

Fonte: Ufficio Stampa Basket Brescia Leonessa