Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

FIBA Champions League: il segnalibro #1

Ottimo esordio per le italiane, ma attenti a Stimac MVP di giornata e alla corazzata AEK Atene

Venerdì 21 Ottobre 2016 | Alessandra Conti | Europa

Dopo una lunga attesa, che, da quest'estate ad ora ha riempito tutti di curiosità, è partita la nuova competizione della FIBA, la Champions League, nella quale troviamo anche quattro squadre italiane: il primo turno ha regalato grandi emozioni e grande basket, e con questo esordio positivo, siamo sicuri che da qui a fine stagione ci divertiremo davvero tanto; ecco gli spunti di questa prima giornata:

Il giocatore: con una doppia doppia fondamentale per la vittoria, Vladimir Stimac è l'MVP di questa settimana. Il pivot della nazionale serba, attualmente in Turchia, ha messo a segno 19 punti e catturato 11 rimbalzi (ottenendo 31 di valutazione), trascinando così il suo Besiktas ad espugnare il tempio dei belgi del Proximus Spirou Charleroi.

La squadra: visto il "dominio" messo in campo dal primo all'ultimo minuto, per questo primo turno abbiamo scelto l'AEK Atene, che, con una media di oltre 20 punti a quarto ha vinto 92-49 contro lo Szolnoki Olaj. Con una media perfetta del 50% al tiro (totale di squadra), un netto dominio a rimbalzo e un'ottima prestazione corale, la formazione di Zdovc è riuscita a strappare applausi per l'intera durata dell'incontro, chiudendo con una differenza abissale anche nella valutazione (128-34) che rispecchia alla perfezione quanto visto in campo.

La partita: le partite in questa prima fase saranno tantissime, quindi avremo un occhio di riguardo per quelle delle quattro italiane, ed in questo caso, abbiamo scelto Varese-Villeurbanne, con i biancorossi troppo contratti all'inizio, ed incapaci di contenere la maggior fisicità dei transalpini, tanto da trovarsi ad inseguire fin dal primo minuto di gioco; un terzo tempo da applausi però, grazie soprattutto alla velocità di Avramovic, ha riaperto i giochi, tenendo il risultato in bilico fino alla fine e lasciando il pubblico col fiato sospeso fino alla tripla di Kangur a 79 centesimi dalla sirena: 83-82 e... buona la prima! (vedi video)

Il caso: con tre vittorie su quattro le italiane presenti in questa coppa hanno iniziato alla grande la stagione europea: Sassari e Varese hanno fatto valere il fattore campo, mentre Venezia e Avellino hanno dato il massimo in trasferta. Di fronte (chi ha avuto la possibilità di seguire tutti gli incontri potrà confermarlo) abbiamo trovato avversarie di altissimo livello che hanno saputo tener testa alle nostre formazioni, offrendo al pubblico un ottimo spettacolo; se il livello medio visto in questo primo turno sarà confermato nei prossimi appuntamenti, il divertimento sarà assicurato e per le nostre rappresentanti ci sarà davvero un bel po' di lavoro da fare per accedere al turno successivo: e noi non vediamo l'ora di scoprirlo!

Prossimo turno: Besiktas - Partizan sarà sicuramente una splendida partita; di fronte avremo due squadre con una lunga esperienza in campo europeo che, nonostante gli alti e bassi stagionali, hanno sempre saputo dar vita ad incontri di altissimo livello: i numeri del primo turno danno ragione ai turchi, ma quando gli avversari sono serbi, non bisogna mai sottovalutare motivazioni e talento.