Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Un magico Llull guida il Real e stoppa un bel Pana

Vittoria madridista 87-84

Mercoledì 16 Novembre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

C'è voluto uno strepitoso Sergio Llull per trascinare il Real Madrid al secondo posto in Eurolega dopo una durissima e bellissima battaglia contro un indomito Panathinaikos. La squadra di Pablo Laso ha vinto 87-84, salendo così a 10 punti in classifica e lasciando a 8 i Greens, i quali non escono affatto ridimensionati da Madrid.
Nel Real è stata, come già detto, decisiva la serata di Sergio Llull che ha siglato 30 punti nella miglior serata della sua carriera. Bene con 12 punti Anthony Randolph, mentre Gustavo Ayon ha dato un grande contributo con 8 punti, 6 rimbalzi, 5 assist e 4 palle rubate.
Nell'ottimo Panathinaikos ha brillato Nick Calathes, che ha segnato 15 punti e fornito 9 assist, mentre il capocannoniere dei Grens è stato James Feldeine, che ha segnato 19 punti,macchiando però un eccellente prova con due gravi errori nel finale sulla gestione della palla. Molto bene anche Ioannis Bourousis e Chris Singleton, entrambi con 13 punti a referto.
Il Panathinaikos ha preso il controllo del primo quarto con Feldeine che ha segnato 3 triple nei primi cinque minuti per stabilire un vantaggio di 6 punti (15-21). Tuttavia il Real, pur privo di Doncic all'inizio causa qualche indisposizione, è rimasto in gara con Llull chiudendo 21-23 dopo 10 minuti per il Pana.
Il secondo quarto ha visto una crescita madrilena grazie al solito Llull ma anche a Thompkins, mentre nel Pana sono un po' cedute le fasi difensive, nonostante davanti un maestoso Calathes ha dispensato qualità sia in fase realizzativa che in assistenza. Al riposo il Real è riuscito ad arrivare davanti con il risultato di 53-50.
La squadra di Pascual ha iniziato alla grande dopo l'intervallo con Feldeine, ma dall'altra parte ci ha pensato sempre Llull, aiutato da un Fernandez crescente e un Doncic finamentente disponibile, andando così a 10 dalla fine sempre avanti sul 72-68.
Nell'ultimo quarto il Pana ha iniziato velocissimo, con uno 0-8 (72-76) frutto di Feldeine e K.C. Rivers ben azionati dal solito Nick Calathes. In una serata in cui Carroll non funziona dalla distanza ci vuole un incredibile Llull, che con le sue parabole ribalta la situazione arrivando così a 19 secondi dalla fine sull'86-84. Arriva il primo pasticcio di Feldeine, che perde la palla del pari su pressione di Fernandez, e consegnando poi un fallo su Carroll: due liberi, ma l'azero fa solo uno su due, 87-84. L'ex Cantù combina il secondo disastro della serata cercando di controllare calcisticamente un pallone che Fernandez gli fa rimbalzare addosso. Finisce di fatto qui, con K.C. Rivers che prova poi un tiro impossibile con troppo poco tempo a disposizione. Il Real festeggia, il Pana esce con rimpianti e consapevolezze.