Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Di Carlo: "La chiave è stata l’acume tattico di Milenko Tepic un giocatore di squadra che ha dimostrato incredibile duttilità"

"Stasera aver dovuto fronteggiare 30’ di gara senza il lungo titolare, senza Stojanovic che ha avuto problemi coi falli, non era semplice"

Domenica 27 Novembre 2016 | | Serie A

Coach Gennaro Di Carlo: «Stasera aver dovuto fronteggiare 30’ di gara senza il lungo titolare, senza Stojanovic che ha avuto problemi coi falli, non era semplice. Sapevamo che non era facile, perché Varese è arrivata qui ferita e con tanta rabbia. Avessimo concretizzato qualche transizione in più probabilmente avremmo chiuso la gara prima, e questo ha causato il loro rientro. Eravamo decisi a prenderci i 2 punti, si è vista la nostra determinazione. Dopo le prime due gare abbiamo un trend di 5 vinte e 2 perse, siamo soddisfatti del lavoro fatto. La chiave è stata l’acume tattico di Milenko Tepic un giocatore di squadra che ha dimostrato incredibile duttilità e ci ha aiutato enormemente a gestire la gara. Ringrazio Enzo e Peppe Sindoni perché allenare giocatori di questo calibro arricchisce enormemente il mio bagaglio di esperienza».

Fonte: Ufficio Stampa Orlandina Basket