Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venezia sconfigge una mai doma Cremona, 81-73 il finale

La Reyer si conferma dopo la bella vittoria in Champions League

Domenica 30 Ottobre 2016 | | Serie A

Dopo la vittoria in Champions League con i turchi del Pinar, l’Umana Reyer ritrova la vittoria in campionato, piegando al Taliercio una mai doma Vanoli Cremona: 81-73 il finale per gli orogranata.

Rispetto al tradizionale quintetto in campionato, l’unica novità è l’inserimento dell’ex McGee al posto di Tonut, che aveva accusato problemi muscolari in settimana. A sbloccare il punteggio è una tripla di Holloway (che si confermerà ispiratissimo anche nel prosieguo del match, con ben 19 punti già all’intervallo), ma la partita resta in sostanziale equilibrio, con il primo sorpasso orogranata al 4′ (8-7), grazie a quattro punti di fila di McGee e il primo vantaggio di tre punti dell’Umana Reyer poco prima di metà quarto, con la schiacciata di Hagins, che però commette subito dopo il secondo fallo. E’ comunque la squadra di coach De Raffaele la prima a imprimere una svolta al match, con il 5-0 di finale quarto firmato dalla tripla di Filloy ed Ejim, che vale il 25-18.

Il parziale favorevole all’Umana Reyer prosegue anche nel secondo quarto, con un 14-0 a cavallo tra i due periodi che, grazie ad un’ottima difesa, vale il 34-18 al 12′, con la panchina cremonese costretta a chiamare subito ben due time out. E’ ancora Holloway a caricarsi le responsabilità offensive sulle sue spalle, protagonista del parziale di 2-12 che riporta Cremona sul -6 (38-32) al 17’30”. Una tripla di Ejim torna a muovere il punteggio dell’Umana Reyer dopo 2’30” di astinenza e, con la zona, gli orogranata imprimono al match una nuova accelerazione, fino al 43-32, parzialmente limato prima dell’intervallo lungo da Holloway dalla lunetta sull’antisportivo di Haynes.

Al rientro in campo, gli ospiti sembrano più concentrati e si riavvicinano progressivamente nel punteggio, fino al 47-43 del 22’30”. E’ grazie soprattutto alle iniziative dei singoli, come le triple di Haynes e di un ispiratissimo Filloy, che l’Umana Reyer riesce a ricostruire il vantaggio fino alla doppia cifra (59-49 al 26’30” con Peric). La partita va a strappi: 4-0 per Cremona, poi 62-53 per gli orogranata con i liberi di Bramos e Ortner, fino al 62-55 dell’ultimo intervallo.

Ancora una tripla di Filloy, al 32′, porta l’Umana Reyer sul +10 (67-57) in avvio di ultimo quarto, ma la Vanoli mette un break di 9-0 per il 67-66 al 34’30”. Gli orogranata trovano a questo punto la giusta intensità difensiva e a loro volta scrivono un parziale di 9-0: 76-66 al 37′, con la tripla di Bramos che chiude poi i conti al 39′ sull’81-69, con l’81-69 che gli ospiti possono solo parzialmente limare fino all’81-73.

 

UMANA REYER VENEZIA - VANOLI CREMONA 81-73

Parziali: 25-18; 43-34; 62-55

Umana Reyer: Haynes 15, Hagins 6, Ejim 12, Peric 5, Bramos 6, Tonut 8, Visconti ne, Filloy 15, Ress, Ortner 4, Viggiano, McGee 10. All. De Raffaele.

Vanoli: Amato 2, Mian, Gaspardo 4, Wojciechowski, Biligha 21, Turner 6, York 2, O. Thomas 9, T. Thomas 6, Holloway 23. All. Pancotto.

 

Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia