Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'Orasì ha carattere da vendere: Ravenna vince anche contro Recanati

Partita decisa nel finale: Recanati rimonta da -12 ma Ravenna è brava a gestire il vantaggio

Domenica 30 Ottobre 2016 | | LNP


OraSì Ravenna 87 – Ambalt Recanati 81
(17-26, 42-39, 65-60)

Ravenna: Smith 15, Montaguti ne, Scaccabarozzi ne, Sgorbati 5, Chiumenti 13, Marks 19, Raschi 4, Masciadri 10, Tambone 13, Crusca 2, Seck ne, Sabatini 6. All. Martino.

Recanati: Reynolds 28, Bader 12, Marini 2, Pierini 14, Armento ne, Loschi 10, Bolpin 4, Sorrentino 5, Fossati, Maspero, Renna ne, Spizzichini 6. All. Calvani.

 

E’ il carattere e la buona difesa nelle azioni decisive dell’incontro a permettere all’OraSì Ravenna battere un’ottima Ambalt Recanati, guidata dai 28 punti in 22′ di Reynolds. I ragazzi di Coach Antimo Martino soffrono l’aggressività avversaria su entrambi i lati del campo e pagano una serata infelice al tiro (29/69, 4/18 da 3 punti), ma portano a casa il risultato costringendo gli avversari a ben 19 palle perse. Top scorer per i giallorossi è il solito Derrick Marks che mette a segno 19 punti (7 nel quarto quarto), a cui aggiunge 5 assist e 6 rimbalzi. In doppia cifra anche Taylor Smith (15), Stefano Masciadri (10), Alberto Chiumenti e Matteo Tambone (13), per un successo che dimostra la solidità di una squadra capace di resistere anche in una serata non tra le migliori.

 

LA PARTITA

I giallorossi scendono in campo senza la necessaria aggressività in difesa e si ritrovano subito sotto 4-13. Reynolds parte fortissimo con 12 punti nel primo quarto, ma Smith risponde guidando la rimonta fino al 12-15, quando si procura un colpo alla mano che lo tiene fuori fino a fine quarto. Recanati allunga nuovamente e torna a +9 grazie alla fortunosa tripla di Loschi allo scadere che vale il 17-26.

Il secondo periodo si apre con un piglio diverso per Ravenna e la rubata di Sabatini apre il parziale di 7-0 che riporta i padroni di casa sul 24-26. L’OraSì trova la giusta pressione difensiva e migliore circolazione in attacco, e metà quarto arriva il sorpasso sul 33-32. Gli ospiti agguantano il pareggio a quota 37 con un libero conseguente al fallo tecnico fischiato a Coach Antimo Martino, ma i giallorossi tornano avanti fino al 42-37, prima che l’appoggio di Sorrentino di nuovo allo scadere del quarto fissi il parziale sul 42-39.

L’intervallo non rallenta la crescita di Ravenna che in apertura di terzo quarto piazza un altro parziale di 7-2 guidato da Tambone che vale il +10 sul 49-39. Recanati però non molla e rimonta agguantando il 60 pari con due triple consecutive di Bader e Pierini che costringono al timeout i padroni di casa.

I giallorossi chiudono il quarto avanti 65-60 e allungano nuovamente in apertura dell’ultimo periodo grazie a Derrick Marks. A 5’ dalla sirena i giallorossi toccano in massimo vantaggio sul 78-66 (+12), ma i marchigiani non mollano e con un grandioso Reynolds, che pesca anche il 5° fallo di Taylor Smith, tornano fino a -4 a poco meno di 2’ dalla fine della partita. L’OraSì ha il merito di tenere duro, nonostante la serata sfortunata al tiro, e i liberi di Masciadri chiudono il match sull’87-81.

Fonte: Ufficio Stampa Ravenna Basket