Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Rice, core ingrato a Tel Aviv! Barcellona vittorioso sul Maccabi

Catalani vittoriosi 79-69 in Israele

Giovedì 3 Novembre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Due anni e mezzo dopo quelle final four che portarno il Maccabi sul tetto d'Europa e lo proclamarono MVP della competizione, Tyrese Rice è tornato a Tel Aviv, e si è visto. L'americano naturalizzato montenegrino ha condotto alla vittoria del Barcellona nella tana del suo vecchio Maccabi Tel Aviv, vincendo 69-79.
Tyrese core 'ngrato, direbbero a Napoli, ma oggi il ventinovenne di Richmond, con 21 punti a referto, ha letteralmente guidato i blaugrana, ancora in emergenza, alla seconda vittoria di fila che porta la squadra di Bartzokas a quota 6 in classifica. Il Barça, ancora privo di Ribas, Navarro e Doellman, ha dovuto veramente raschiare le energie dal fondo del barile, ripescando dopo mesi di problemi fisici il finlandese Koponen (14 punti) e Joey Dorsey, 11 sul taccuino.
Il Maccabi, che ha visto fermarsi il momento positivo dopo due successi fila, resta a 4 punti. La squadra di Hadar si è poggiata molto sul duo Goudelock-Smith, rispettivamente 19 e 18 punti. Per il resto molti errori e diversi elementi fuori fase, come Weems (solo 6 punti), Rudd e Zirbes, il quale pare ancora non integrato nel team gialloblù.
La gara era partita bene per il Maccabi, che proprio con Weems era andata su un rapido 7-0. Perperoglou e Claver rimettono in sesto i blaugrana (13-9), per proprio l'ex Kuban con Tomic completa la rimonta 15-16 nonostante Iverson e Ohayon. Dorsey chiude il primo quarto 18-20.
Il secondo quarto parte ancora con un Maccabi lanciato, con Iverson che ribalta (22-20) e Weems riallunga sul 29-23. Vezenkov indovina una tripla e nel Barça entra in scena Tyrese Rice, che assieme a Dorsey completa la contro-rimonta e chiude il primo tempo 34-40.
Dopo l'intervallo il Barcellona sembra scappare con Oelson e Perperoglou (34-45), tuttavia un parziale di 9-0 firmato Ohayon e Smith ricambia gli umori: 43-45. La fatica della rincorsa pesa sugli israeliani, e un Rice in grande forma trascina anche Koponen e Dorsey per il finale di terzo quarto che arride ai catalani sul 47-58.
Di fatto in avvio di ultimo quarto la gara si chiude. La squadra di Bartzokas lascia le briciole al Maccabi, con Rice Oelson e Koponen che fimano il +20 (49-69). Il finale del Maccabi è di puro orgoglio firmato Goudelock e Smith, ma alla fine ride il Barcellona che con Rice protagonista là dove era stato Re con un 69-79 che ridà una classifica dignitosa agli spagnoli.