Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Green schiaccia a 8" dalla fine e regala a Trieste la vittoria su Ravenna

Un episodio quasi accidentale regala a Green la possibilità di chiudere i conti a pochi secondi dal termine

Domenica 6 Novembre 2016 | | LNP


Pallacanestro Treiste - Basket Ravenna 74-72
Trieste: Parks 17, Bossi 2, Coronica 2, Green 22, Ferraro ne, Pecile 9, Baldasso 4, Gobbato ne, Simioni 2, Prandin 7, Pipitone 2, Da Ros 7. All. Dalmasson.

Ravenna: Smith 20, Scaccabarozzi ne, Sgorbati 7, Chiumenti 13, Marks 18, Raschi 1, Masciadri 4, Tambone 7, Crusca, Sabatini 2. All. Martino.

L’OraSì esce sconfitta in un finale sfortunato sul parquet dell’Alma Trieste, che dopo aver praticamente perso il pallone trova il canestro del successo con una schiacciata a rimbalzo d’attacco di Green a 8” dalla sirena. Lo stesso americano è il top scorer dell’incontro con 22 punti, mentre per Ravenna in doppia cifra vanno i soliti Smith (20), Marks (18) e Chiumenti (13).

 

LA PARTITA

I giallorossi partono bene grazie a una buona difesa e, dopo il 6-0 inziale allungano fino al massimo vantaggio di +13 sul 7-20, guidati da un ispirato Sgorbati da 7 punti. Trieste resta attaccata grazie ai suoi italiani e chiude il quarto sul -10 (13-23), poi in apertura di secondo parziale alza l’intensità su entrambi i lati del campo firmando subito un 10-2 che vale il 23-25. Green si accende e con 8 punti allunga il parziale a 15-4 segnando il sorpasso sul 28-27, mentre l’OraSì fatica incredibilmente a trovare il canestro in attacco e si ritrova sotto di 6 (36-30) prima di tornare negli spogliatoi sul 36-32.

In apertura di secondo tempo i padroni di casa si ritrovano sopra anche 48-40, ma Ravenna reagisce con forza grazie all’apporto della panchina e ai punti sotto i tabelloni di Smith prima e Chiumenti, che ne mette anche 8 consecutivi, poi. L’apporto di Crusca e Sabatini aiuta a sistemare la difesa e il parziale di 2-18 è devastante e vale il sorpasso e l’allungo fino al 50-58, che diventa 52-58 a fine quarto. L’intensità di Trieste torna però protagonista in apertura dell’ultimo periodo, con l’attacco giallorosso che si inceppa e non trova punti per quasi 4′, favorendo il parziale di 7-0 firmato da Parks con 5 punti e concluso da Green, che vale il contro-sorpasso sul 59-58. La partita si trasforma in una battaglia punto a punto e l’Alma ha il merito di combattere su ogni pallone, mentre Marks segna i soliti canestri importanti. Raschi segna il libero del 72 pari a 30” dalla sirena finale, poi l’ultimo attacco dei padroni di casa è incredibile, con la palla praticamente rubata dai giallorossi in un paio di occasioni, il tiro impossibile di Prandin che trova il primo ferro e il tapin in schiacciata di Green che vale il 74-72 a 8” dal termine del match. Il tiro finale di Marks non trova il canestro e Trieste può festeggiare il successo più rocambolesco.

Fonte: Ufficio Stampa Basket Ravenna