Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Ragland guida la Sidigas, Avellino corsara in Montenegro

Battuto il Mornar Bar 76-67

Martedì 15 Novembre 2016 | | Europa

Ritorno alla vittoria per la Sidigas Avellino che batte il Mornar Bar 67-76 nella Basket Champions League. I biancoverdi con questa vittoria consolidano il primato in classifica e fanno un passo in avanti verso la qualificazione al turno successivo. Buona la prova della squadra di Sacripanti, in particolare quella di Ragland che realizza 22 punti e 6 assist. Buone le prove di Thomas che segna 13 punti e Cusin che ne segna 9 prendendo 8 rimbalzi. Domani i biancoverdi torneranno in città per preparare la gara di campionato, contro la Dinamo Sassari alle 18.15.

E’ subito Ragland il protagonista con due penetrazioni, un tiro da tre e un assist per Cusin che realizza da sotto. Il Mornar risponde con Jones che segna una tripla e poi realizza in sospensione (5-9). Avellino è molto concreta in difesa, in attacco segna due volte dalla lunga distanza, (5-15). I padroni di casa segnano ancora con Jones dai 6,25, ma la Sidigas realizza con Thomas e Cusin, il primo da tre, il secondo realizza un 2+1 e subito dopo va a schiacciare per il +9 (16-25). Mini parziale del Mornar di 5-0 firmato Ellis, Fesenko, invece, fa 1/2 dalla lunetta, che manda le squadre al riposo con Avellino avanti di 5 (21-26).

Green apre il quarto con una tripla, mentre Zerini realizza da sotto. Ellis dall’altro lato inchioda la schiacciata (21-31). Il solito Ellis che evita la fuga di Avellino confeziona il parziale insieme a Jones di 8-0, i biancoverdi vanno a segno solo con Ragland (29-33). Il numero 1 biancoverde segna ancora da tre, dopo che i padroni di casa si erano portati a -2 con il solito Jones (31-36). Ellis va a segno da sotto, per Avellino rientrano Randolph e Leunen che mettono due triple importanti (35-42). I montenegrini rimangono sempre attaccati alla Sidigas grazie a Krstic che segna in contropiede su assist di Waller. Si va all’intervallo lungo con i biancoverdi avanti di 4 (38-42).

Al ritorno in campo Sacripanti getta nella mischia Fesenko, che si presenta con una stoppata ed un appoggio da sotto. Il Mornar, invece segna solo con Jones (40-44). Parziale per la Sidigas costruito grazie alla difesa. Thomas prima segna 3 tiri liberi, poi si ripete da tre. Lo imita Leunen e subito dopo Fesenko va a schiacciare (43-55). La partita vive un momento di stasi, si segna poco lo fa Randolph da una parte e Vujosevic dall’altra (47-57). I padroni di casa ancora una volta cercano di non far scappare la Sidigas e si affidano ad Ellis che realizza dalla media. Il terzo quarto finisce con i biancoverdi che conducono di 8 (51-59)
L’ultimo quarto si apre con il solito Green che piazza la tripla. Dopo due punti di Jones anche Ragland segna dalla lunga distanza, il numero 1 si ripete in penetrazione ed il coach di casa chiama time out (53-67). Obasohan fa 2/2 dalla lunetta, ma il Mornar ritorna sotto con il solito Jones che segna da tre come Dickerson. Ellis invece segna da dentro l’area e Sacripanti chiama time out (64-71). Ragland segna da tre, ma poi gli viene fischiato un fallo tecnico che porta in lunetta il Mornar. Cusin segna da sotto dando il +11 alla Sidigas, Waller invece realizza da dentro l’area, ma non c’è più tempo vince Avellino 67-76.

 

Fonte: Ufficio Stampa Scandone Avellino