Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Tezenis col brivido, Trieste battuta 75-70

La Tezenis fa e disfa nell'ultimo quarto rischiando il rientro dei friulani

Domenica 23 Ottobre 2016 | | LNP


La Tezenis batte 75-70 l’Alma Trieste dopo un finale punto a punto al termine di quaranta minuti che hanno racchiuso tante partite in una con la Scaligera avanti anche 61-46 all’inizio di un quarto quarto che ha registrato però soprattutto la risalita di Trieste fino al 68-68 a due minuti dall’ultima sirena. Decisivi per rompere la parità i punti di DiLiegro. Miglior realizzatore della serata Michael Frazier, autore di 33 punti senza mai uscire dal campo in un PalaOlimpia da 3.137 spettatori.

Il punteggio è basso, negli ultimi cinque minuti del primo tempo si entra sul 5-8 con un libero di DiLiegro, poco prima del canestro di Green. Un’entrata di Frazier (3’47”) dà alla Tezenis – senza Boscagin, Rovatti e Pini – il 7-10 prima che DiLiegro da sotto (3’22”) depositi facilmente il pallone de 9-10 che suggerisce a Trieste di chiamare minuto di sospensione. Bossi da tre fa 9-13, Parks da sotto 9-15, segna DiLiegro dall’altra parte quando si entra negli ultimi due minuti. Ancora DiLiegro riavvicina la Tezenis (13-15) e a 1’03” non deve far altro che appoggiare il 15 pari sul grande assist di Frazier in transizione. I primi dieci minuti si chiudono in perfetta parità (15-15), con DiLiegro a quota 11.

L’equilibrio la fa da padrone, la Tezenis sorpassa (5’22”) sul 22-21 con due canestri di fila di Frazier che a 4’28” va di nuovo fino in fondo per il 2+1 (fallo di Bossi) che vale il 25-21. Incontenibile Frazier (27-24) dopo la bomba di Parks. Trieste chiama minuto, Frazier ricomincia a bucare la retina (29-26) ma Prandin mette i tre del 29 pari quando all’intervallo mancano tre minuti. Frazier segna da tre (35-29 a 1’33”), toccando quota 15 solo nel secondo quarto dopo i due del primo. Si va al riposo sul 35-32.

Il terzo periodo lo apre mando a dirlo Frazier con due punti dall’angolo (37-32), a 6’55” il vantaggio è sempre lo stesso (42-37) coi due di Robinson. Frazier arriva a 22 col canestro del 46-41 e a 24 per il 48-43 che diventa 50-43 grazie all’entrata di Portannese. DiLiegro trasforma un palla vagante sotto canestro con i due del 52-43 e Portannese subito dopo si invola da solo in contropiede per firmare il vantaggio (54-43) sopra la doppia cifra. Ultimo minuto, Frazier fa solo rete con la bomba del 59-46 che è anche il punteggio di un terzo quarto da 24-14.

Il sottomano di Frazier vale il 61-46, ma il divario si assottiglia in fretta e a 6’13” il punteggio è di 63-58 col canestro di Bossi ed un parziale di 12-2. Parks manda Trieste a due soli punti con la bomba del 63-61 quando alla fine mancano più di cinque minuti. Ci pensa Frazier a rompere il parziale dell’Alma con i tre del 66-61 ma dall’altra parte lo stesso fa Coronica (66-64). Frazier dalla lunetta infila il primo e sbaglia il secondo, Pipitone (3’18”) appoggia il 67-66. Fall fa un punto ai liberi (3’03”), in lunetta (2’41”) ci va anche Bossi per i punti (68-68) della parità. Manca 1’55” quando DiLiegro fa 2/2 con liberi importantissimi, la Tezenis recupera palla per i passi di Baldasso, DiLiegro (1’16”) appoggia il 72-68. Manca sempre meno, il punteggio non si muove fino a 9”79 (73-70) col canestro di Parks. Brkic non sbaglia dalla lunetta, Parks prende il ferro, finisce 75-70.

TEZENIS VERONA-ALMA TRIESTE 75-70 (15-15, 35-32; 59-46)

Parziali: 15-15, 20-17; 24-14

Tezenis Verona: Robinson 7 (32’41”, 2/5, 3/6 tl), Portannese 8 (29’13”, 3/5, 0/3, 2/2), Frazier 33 (40′, 9/12, 4/9, 3/5), Fall 1 (19’57”, 0/1, 1/2), DiLiegro 19 (29’31”, 8/12, 3/5 tl); Basile (18’36”, 0/1, 0/1), Totè 2 (17’10”, 1/1, 0/2), Brkic 5 (12’51”, 0/1, 5/6). Ne: Boscagin, Rovatti, Braghini. All.: Frates.

Alma Trieste: Bossi 11 (34’41”, 3/6, 1/8, 2/4), Green 13 (28’06”, 5/12, 0/2, 3/5), Coronica 5 (21’13”, 1/1, 1/1), Da Ros 2 (18’52”, 1/5, 0/1, 0/2), Pipitone 2 (17’01”, 1/2); Parks 25 (32’43”, 9/13, 2/5, 1/1), Baldasso 3 (18’25”, 0/5, 1/2), Prandin 9 (17’35”, 3/4, 1/1), Simioni (11’24”). Ne: Ferraro, Pecile, Gobbato. All.: Dalmasson.

Arbitri: Ursi, Triffiletti, Patti.

Fonte: Ufficio Stampa Scaligera Verona