Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Assigeco Piacenza, sono tre di fila: battuta Forlì

Non si ferma più l'Assigeco Piacenza di coach Andreazza che contro Forlì ha centrato il terzo successo consecutivo

Domenica 30 Ottobre 2016 | | LNP


UCC ASSIGECO PIACENZA – UNIEURO FORLI’ 71-63
(9-16, 21-35, 48-48, 71-63)

Piacenza: De Nicolao 2, Costa ne, Jones 12, Raspino 8, Infante 11, Persico, Rossato 9, Dincic, Livelli ne, Gaadoudine , Hasbrouck 7, Borsato 22. All.: Andreazza.

Forlì: Rotondo 13, Vico 6, Paolin 9, Ferri 6, Bonacini 4, Infante 6, Thiam, Blackshear 14, Crockett 6, Pierich. All.: Garelli.

L’UCC Assigeco Piacenza centra la terza vittoria di fila dopo una partita dai due volti: male nei primi due quarti, decisamente meglio negli ultimi due. 
Protagonista assoluto, Stefano Borsato autore di 22 punti (4 su 6 da tre punti) pesantissimi.

Inizio dalle polveri bagnate con gli attacchi di entrambe le squadre che faticano a trovare la via del canestro. Forlì si porta sul 2-5 con la tripla di Blackshear in transizione. Piacenza si sblocca improvvisamente con il layup mancino di De Nicolao e con il canestro da centro area di Bobby Jones per il controsorpasso Assigeco (6-5).
Forlì non si scompone troppo e con infila un parziale di 11-3 che le consegna il primo massimo vantaggio agli ospiti sul 9-16. 

Raspino, in apertura di secondo quarto, sblocca Piacenza con la tripla del -6 (12-18). Ma è uno dei più classici fuochi di paglia. Forlì, guidata da Infante, Rotondo e Paolin, realizza il nuovo massimo vantaggio biancorosso (14-25 al 16’). 
L’Assigeco continua a fare una fatica tremenda a trovare il canestro. Raspino ridà un minimo di ossigeno ai biancorossoblu con un tiro da tre punti da posizione centrale (17-25). Bonacini con un gioco da tre punti (canestro+fallo) e Paolin in contropiede ristabiliscono subito le distanze (17-30 al 17’). Rotondo sul filo della sirena conclusiva del secondo quarto infila il 35esimo punto per Forlì (21-35).

Borsato e soprattutto capitan Infante accendono la rimonta Assigeco ad inizio terzo quarto (31-39 al 23’). Ancora Borsato con un tiro dalla media e con un’altra tripla accorcia ulteriormente le distanze per Piacenza (38-41 al 27’). 
Il “one man show” di Borsato non accenna a spegnersi con la guardia ex Siena che continua ad infilare la retina dalla distanza. Anche Raspino si iscrive alla rimonta Assigeco, siglando la tripla del clamoroso sorpasso sul 44-43. 
La grande intensità sui due lati del campo di Piacenza consente ai biancorossoblu di impattare la partita sul 48 pari alla fine della terza frazione.

In apertura dell’ultimo quarto è ancora Borsato (18 punti) a riportare avanti Piacenza (50-48). Ottimo anche l’impatto di Rossato dalla panchina nella prima metà del quarto. Infante con un altro tiro da tre dalla punta sigla il massimo vantaggio Piacenza sul +7 (59-52 al 34’) mandando in delirio il pubblico del PalaBanca.
Coach Garelli è costretto a chiamare timeout per cercare di fermare l’inerzia in favore dell’Assigeco. Al rientro in campo Forlì realizza subito un parziale di 7-0 che riporta immediatamente in perfetta parità la partita (59-59 al 36’).
Jones con 5 punti consecutivi consegna il nuovo vantaggio a Piacenza (64-61) quando si entra negli ultimi 90 secondi di gioco.
Forlì paga a carisssimo prezzo due falli tecnici fischiati prima a Rotondo e poi alla panchina. Borsato capitalizza al massimo dalla lunetta e consegna definitivamente la terza vittoria consecutiva all’Assigeco Piacenza.

fonte: Ufficio Stampa Assigeco Piacenza