Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'Efes stoppa il magic moment del Maccabi

Vittoria turca in Israele 77-86

Giovedì 1 Dicembre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Non riesce la quarta per il Maccabi Tel Aviv. L'Anadolu Efes sbanca a sorpresa la Menora Mivtachim Arena per 86-77, fermando il gran momento degli israeliani che restano così fermi a 10 punti e vengono agganciati proprio dai turchi. 
Il migliore della squadra di Perasovic è stato Derrick Brown con 22 punti e 12 rimbalzi per i vincitori. Tyler Honeycutt ha totalizzato  21 punti, 8 rimbalzi, 5 assist e 3 palle rubate. Thomas Heurtel e Cedi Osman ha aggiunto 11 punti ciascuno per Efes.
Il Maccabi ha ottenuto 13 punti da Maik Zirbes e Devin Smith, 12 da D.J. Seeley, 11 da Victor Rudd e 10 da Andrew Goudelock.
La chiave della vittoria turca è risultata nella maggior pulizia di gioco ed efficacia in assistenza. Le ben 26 palle perse dal Maccabi hanno pesato, eccome, nell'economia dell'andamento della gara.
Il Maccabi parte bene con Goudelock e Smith, l'Efes risponde con Osman: 11-10. Zirbes e Yogev Ohayon, mantengono avanti gli israeliani sul 16-12. Bryant Dunston, Osman e Omic, però, producono il sorpasso a fine primo quarto 20-21.
Nel secondo quarto il duello Seeley-Heurtel produce il 25-25 iniziale. Rudd riporta avanti i locali sul 30-29, Brown risponde, Smith impatta: 32-32. L'Efes, però, ha un grande Brown e scatta: 33-39. Dunston e Honeycutt mantengono avanti sul 37-45 gli ospiti, Ohayon prova ad accorciare, ma Brown manda tutti al'intervallo sul 40-47.
Dopo l'intervallo l'Efes allunga con Dunston sul 40-49, ma 5 punti di fila di Smith riportano il Maccabi sul 45-49. Brown e Heurtel rispondono con due punti a testa, ma Colton Iverson rimette il -5: 48-53. Il Maccabi riesce addirittura a ribaltare l'incontro con Smith e Rudd sul 56-55. Honeycutt e Osman rispondono sul 61-63, ma Rudd pareggia per un quarto schizofrenico: 63-63.
L'ultimo quarto vede scattare prima il Maccabi con Goudelock sul 68-65, una tripla di Honeycutt rimette il 68-68. Brown e Dunston creano un solco, 68-72, Seeley e Smith lo annullano con il controsorpasso: 73-72 Maccabi a meno di 5 minuti dalla fine. Entra in scena Honeycutt: 73-78. Rudd ci prova, ma Dunston e Heurtel rispondono e chiudono 75-82 con 1:15 da giocare. L'Efes ha ora in mano la gara, e Honeycutt la trascina fino al 77-86 finale che frena la scalata israeliana e rilancia i ragazzi di Perasovic.