Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sassari perde in volata sul campo dello Szolnok

La Dinamo Banco di Sardegna sconfitta di misura in Ungheria (73-72)

Mercoledì 26 Ottobre 2016 | | Europa

I giganti cadono in Ungheria nel finale punto a punto del Game 2 della Basketball Champions League: a Lacey e compagni non riesce l’impresa di conquistare il primo match europeo fuori casa, nonostante aver condotto la partita ed essere stati avanti fino al +11. Nel secondo tempo il Banco subisce l’energia e la rimonta dello Szolnoki e patisce a rimbalzo: gli ungheresi si riportano in partita e firmano il sorpasso. Tre bombe di Carter, quando mancano poco meno di tre minuti alla fine, riportano i biancoverdi a giocarsela punto a punto: ma nella gara di nervi degli ultimi istanti hanno la meglio i padroni di casa. A Szolnok finisce 73-72: domani i giganti faranno rientro in Sardegna dove metteranno nel mirino la sfida di domenica in campionato con la Victoria Libertas Pesaro.

BCL game 2. La Dinamo Banco di Sardegna affronta la prima trasferta europea della stagione: i giganti tornano sul parquet di Szolnok, già calcato la scorsa stagione nelle Last 32. In Ungheria gli uomini di coach Federico Pasquini cercano la prima vittoria in trasferta. Sugli spalti della Tsizaligeti Sports Hall presente un gruppo di fedelissimi tifosi sardi: anche a Szolnok sventola la bandiera dei quattro mori, simbolo di un popolo unito nel segno dei giganti e di una passione che porta i tifosi biancoblu a sostenere i propri beniamini per tutta l'Europa.

La sfida. Coach Pasquini manda in campo Johnson-Odom, Lacey, Lydeka, Savanovic e Carter, coach Ivkovic risponde con Barnies, Wright, Wittman, Vojvoda e Borisov. Aprono le danze i padroni di casa, per i sassaresi risponde Savanovic con 4 punti. Vojvoda e Borisov si iscrivono a referto, Djo sblocca i suoi dall’arco. I giganti trovano un break di 6 punti con Lace, il primo a raggiungere la doppia cifra nelle file sassari, e Johnson-Odom. È il numero 7 verde a chiudere la prima frazione 22-28. Mini parziale di 4 punti dei padroni di casa, una bomba di Carter dà ossigeno alla Dinamo. Stipcevic conduce i suoi con 5 punti consecutivi: Vojvoda dall’arco tiene i suoi a contatto. Il break dei biancoverdi, firmato da Stipcevic, Olaseni e Savanovic, sigla il vantaggio sassarese in doppia cifra. Una tripla di Borisov permette agli ungheresi di accorciare, si va negli spogliatoi sul punteggio di 36-44. Al rientro dall’intervallo lungo lo Szolnoki recupera lunghezze, trascinata da Borisov e Popovic: ai giganti non bastano le bombe di Stipcevic e l’energia dell’asse Johnson Odom-Olaseni. Il Banco soffre a rimbalzo concedendo tante seconde opportunità agli avversari, dopo 30’ il tabellone dice parità: 57-57. Popovic e Wright conducono Szolnok avanti ma tre bombe dall’angolo di Carter riportano i giganti in parità. Con poco meno di tre minuti da giocare è 71 pari: botta e risposta dall’arco tra Vojvoda e Stipcevic. Wittman dalla media infila il canestro del +2, il fallo di Vojvoda manda Lydeka in lunetta che fa 1/ 2. Alla Tiszaligeti Sports Hall finisce 73-72.

 

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari