Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

NBA Night in Review: Harden sempre più leader, il Prescelto fa altrettanto. Boccata d'aria per Dallas

I Top, le sorprese ed i Flop della nottata

Lunedì 28 Novembre 2016 | Antonio Lambiase | NBA

TOP:

James Harden: partita di cartello quella che spettava a coach D'Antoni questa notte. I suoi Rockets espugnano il parquet di Portland vincendo 130-114. Mattatore della serata è il solito James Harden. Il Barba mette a segno 38 punti e 10 assist; si traduce facilmente nella settima doppia-doppia consecutiva. Padroni di casa assenti; non basta il duo McCollum-Lilliard ad evitare la 9a sconfitta stagionale.

 

Cleveland Cavaliers: soffrono e non poco i Cavaliers per inanellare la loro 4a vittoria di fila: sulla carta la partita più scontata: i campioni in carica contro l'ultima della classe. A ristabilire le gerarchie, però, ci pensa la premiata ditta James-Irving. Il primo è autore di una tripla-doppia (26 punti, 10 rimbalzi e 13 assist) mentre il secondo mette a segno 39 punti conditi da 4 rimbalzi e 2 assist. Philadelphia, come abbiamo detto, non è il classico “spettatore non pagante” visto che ad inizio terzo quarto era sopra di 6 grazie anche ad un'ottima prestazione di Joel Embiid ( a fine partita il tabellino personale segnava 22 punti e 4 assist).

 

 

FLOP:

Los Angeles Clippers: ad Ovest cade la squadra più in forma della Conference sotto i colpi di una perfetta Indiana senza Paul George. Primo KO consecutivo per Jordan&Co. Si vede già dal primo quarto che non è serata per loro: 11 palle perse nei soli 12 minuti iniziali, in più ci si mette un collettivo (dei padroni di casa) assolutamente magistrale, nel quale spiccano i 17 punti del Sophomore Myles Turner.

 

 

SORPRESA:

Dallas Mavericks: la legge dei grandi numeri era a loro favore. Dopo ben 5 sconfitte in altrettante uscite, i Mavericks, senza il capitano Dirk Nowitzki (in borghese ad assistere i suoi) agguantano la loro 3a vittoria stagionale contro i Pelicans, squadra in forma nonostante la sconfitta; il solito Anthony Davis finisce la partita con 36 punti a referto. Sarà in grado di ripetersi nel turno successivo la squadra di coach Rick Carlisle nel derby tutto Texano contro i cugini di San Antonio?