Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Non si ferma la crisi di Cantù, a Desio passa anche Torino

Quinta sconfitta consecutiva per la formazione lombarda

Domenica 27 Novembre 2016 | | Serie A

Non si ferma il periodo negativo della Red October che incappa nella quinta sconfitta consecutiva arrendendosi in casa alla Fiat Torino per 89 a 77.

Avvio di partita favorevole a Cantù che con due canestri di Pilepic e il gioco da tre punti di Waters vola sul 7 a 2 dopo due minuti e mezzo. L’Auxilium non ci sta e con Harvey e i liberi di Wright si riporta immediatamente sul-1 (7 a 6). Il contro- break interno, propiziato da due bombe di Waters e Darden, permette ai bianco- blu di riprendere 5 lunghezze di vantaggio sul 13 a 8 di metà prima frazione. Waters risponde a Washington, Wright appoggia il -3 ospite (15 a 12). I piemontesi alzano il ritmo della gara e con la bomba di Wilson e il lay- up di Harvey impattano a quota 17 nonostante il contropiede di Waters. White replica a Pilepic mantenendo la situazione in perfetto equilibrio sul 19 a 19 a due minuti dal termine del quarto. Callahan insacca un bel gancio, Mazzola non sbaglia i liberi, White e Lawal chiudono due belle azioni con due schiacciate e il punteggio rimane in parità a quota 23. E’ Washington a permettere alla Fiat di arrivare in vantaggio per 25 a 24 alla fine del primo periodo. 

Torino inizia bene la seconda frazione e con Alibegovic e White allunga sul +6 (30 a 24) a 8 minuti dall’intervallo. La bomba di Mazzola vale addirittura il +9 esterno sul 33 a 24. La Red October prova a reagire con Waters, ma White, con un gioco da tre punti, mantiene l’Auxilium sul +9 (35 a 26) a metà del secondo quarto. Cantù non ci sta e con un parziale di 5 a 0, firmato Johnson, Lawal e Pilepic, si avvicina sul -4 (35 a 31). Il contro- break di 6 a 0 gialloblu, aperto da White, continuato da Wright e chiuso da Harvey, permette però ai piemontesi di riportarsi sul +9 (40 a 31) a due minuti dal termine del primo tempo. E’ Washington a far volare la Fiat sul +13 (44 a 31). La tripla di Wright, che prolunga il parziale della formazione di coach Vitucci fino al 12 a 0, spinge Torino addirittura sul +16 (47 a 31) dell’intervallo.

Il secondo tempo comincia meglio per la Red October che con due canestri di Johnson e la bomba di Darden torna sul -9 (38 a 47) dopo due minuti. Gli ospiti non ci stanno e grazie a 5 punti di uno scatenato Harvey riprendono  14 lunghezze di vantaggio sul 52 a 38. I piemontesi iniziano un altro tremendo break di 13 a 1 mentre Cantù si spegne completamente in attacco permettendo all’Auxilum di volare, con White e Wilson, sul +25 (65 a 40) a due minuti e mezzo dalla fine della frazione. I bianco- blu tentano una reazione con Pilepic e Callahan arrivando sul -20 (65 a 45). Waters prima risponde a Wright, poi insacca il -18 interno (67 a 49). E’ un libero di Alibegovic, dopo il canestro di Waters, a fissare il punteggio al termine del terzo periodo sul 68 a 51 per la Fiat.

L’avvio di ultimo quarto è favorevole ai padroni di casa che con Darden e Johnson tornano sul - 13 (68 a 55) a 8 minuti dalla conclusione del match. Alibegovic segna dalla media, Darden insacca un libero, prima della penetrazione di Waters che vale il -12 interno (70 a 58). Wright, in penetrazione, e Mazzola spingono però gli ospiti nuovamente sul +16 (74 a 58) a metà dell’ultima frazione. I bianco- blu tentano ancora di reagire e con tre bombe di Callahan si riportano a contatto sul -7 (74- 67) a due minuti e mezzo dalla fine della partita. E’ Washington a salire in cattedra e a permettere con due canestri consecutivi ai piemontesi di riscappare sul +11 (78 a 67). White replica a Johnson per l’80 a 69 esterno 60 secondi dalla sirena. La Red October, con Darden e Callahan, provano un’ultima disperata rimonta. Torino è precisa però dalla lunetta con Harvey e Wright conquista la vittoria con il punteggio di 89 a 77.

 

RED OCTOBER CANTU’  77

FIAT TORINO  89

(24- 25, 31- 47, 51- 68)

RED OCTOBER CANTU’: Acker, Baparapè ne, Parrillo ne, Laganà ne, Pilepic 12, Waters 20, Callahan 11, Kariniauskas, Darden 18, Quaglia ne, Johnson 12, Lawal 4. All. Kurtinaitis.

FIAT TORINO: Wilson 8, Harvey 10, Wright 22, White 22, Parente ne, Alibegovic 8, Poeta, Washington 12, Okeke ne, Fall, Mazzola 7. All. Vitucci.

Arbitri: Sabetta, Rossi, Caiazza.

 

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù