Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venezia, coach De Raffaele: "Certe ingenuità non sono ammissibili da giocatori di questo livello"

Parla l'allenatore della Reyer dopo la sconfitta sul campo della Victoria Libertas Pesaro

Lunedì 7 Novembre 2016 | | Serie A

Coach De Raffaele commenta la sconfitta esterna della sua Reyer Venezia nel posticipo domenicale della sesta giornata di campionato: "Credo che intanto i complimenti a Pesaro siano doverosi: hanno giocato una partita come ci aspettavamo. Una partita di una squadra che veniva da sconfitte consecutive e che giocava in casa. Noi abbiamo giocato a sprazzi, in maniera molto altalenante al di là del punteggio del primo tempo. Siamo stati soft. Abbiamo sistemato qualcosa nel secondo quarto ed espresso bene il terzo quarto come spesso ci succede. Poi abbiamo messo la testa avanti conquistando, direi, l'inerzia della partita al di là dei 5 punti di scarto. Ma successivamente sono arrivate delle ingenuità che per giocatori di questo livello non sono ammissibili. Sono veramente molto arrabbiamo perché abbiamo regalato tante situazioni facili a Pesaro, che è stata brava ad approfittarne. Abbiamo avuto poca lucidità nella gestione dei possessi anche quando eravamo con un punto avanti. È una sconfitta che mi fa arrabbiare. Ci sono i meriti di Pesaro e anche demeriti nostri. Dobbiamo riflettere perché evidentemente va sistemato qualcosa. Dobbiamo farci un bell'esame di coscienza e la faccia la metto io perché sono allenatore. Sono io che mando la squadra in campo ed è giusto così. Rimbocchiamoci le maniche e pensiamo a lavorare per sistemare ciò che non va."