Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Il Fener si risveglia nel derby: Efes battuto

Vince la squadra di Obradovic 88-80

Giovedì 17 Novembre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Dopo tre turni d'apnea il Fenerbahce torna a respirare. Alla Ulker Arena, i gialloblù si impongono nel derby con l'Anadolu Efes 88-80 al termine di una gara decisamente sofferta e con molte incertezze.
Una vittoria che porta la squadra di Obradovic a 10 in classifica, mentre quella di Perasovic rimane nel limbo a quota 6.
Kōstas Sloukas è stato l'mvp di serata per il Fenerbahce, con 21 punti e servendo 4 assist. Jan Vesely era ha messo a referto 20 punti, 6 rimbalzi e 4 palle rubate. Luigi Datome ha aggiunto 11 punti e 7 rimbalzi, mentre Mehli Mahmutoglu ha fatto tutti i sui 10 nell'ultimo quarto.
Jayson Granger portato all'Efes 19 punti, mentre Bryant Dunston 11 e Bryce Cotton 10. La differenza tra le due si è vista dalla lunetta: 18 su 22 per il Fenerbahce, 8 su 17 per l'Efes, che paga dazio in questo modo.
Eppure l'inizio per l'Efes con Cottom e Cedi Osman era stato d'alto livello, un tris di triple per il 2-9. Bobby Dixon ha scatenato la reazione con un parziale di 9-0 (11-9) con il supporto di Vesely. Altro controparziale: Granger e Dunston firmano l'1-9 e 12-18 Efes. Sloukas e Granger duellano a suon di triple, ma Tyler Honeycutt spazza via ogni contesa e chiude 17-25 per gli ospiti.
Gli americani dell'Efes viaggiano in prima classe nella prima parte del secondo quarto: 26-34. Il Fenerbahce sembra ancora in preda ai suoi male, ma si sveglia Sloukas, che con Vesely riporta sotto i suoi: 35-36. James Nunnally assieme a Vesely firma il sorpasso in finale di tempo: 43-42.
Il momento è favorevole per i padroni di casa: Datome e Udoh allungano sul 51-46. Granger e Dunston, però, amano i parzialoni a suon di triple, e lo 0-10 riporta avanti gli ospiti sul 51-56. Datome mette una tripla, Vesely si scatena, ed è contro parziale di 13-3 (64-59). Una tripla di Dunston chiude sul 64-61 un altalenante terza frazione.
Nell'ultimo quarto ecco Mahmatoglou: 69-61. L'Efes perde la testa, e un antisportivo su Kalinic lancia il Fener a +10 sul 75-65.  Mahmatoglou è caldo e firma la tripla dell'80-70. Heurtel prova gli ultimi refoli ospiti, l'mvp di serata Sloukas cementa il finale e pone termine all'incubo per il Fenerbahce con la vittoria 88-80.