Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Rieti sorprende tutti e batte Scafati

A sorpresa di tutti la NPC sconfigge la Givova Scafati

Domenica 23 Ottobre 2016 | | LNP


In una cornice di pubblico fantastica, con un Palasojourner pieno sulle tribune ed ai lati, con il telo che raffigura lo Zio Willie (Sojourner) sventolante in curva, si gioca una intensa e spettacolare sfida tra NPC Rieti e Givova Scafati. Le due squadre si confrontano fin da subito senza remore ed è evidente la voglia dei padroni di casa di riscattarsi dalla prestazione sotto tono della domenica scorsa. A rompere il ghiaccio è la bomba di Matteo Chillo che poi lascia spazio ai due USA amarantoceleste che piazzano 15 punti nei primi sette minuti incorniciati da una schiacciata di Sims che inchioda la palla sul canestro realizzando un gioco da 3 punti (schiacciata più tiro libero). Sul 20-15 a 2:15 dalla fine coach Markovski chiama time out. Il minuto è utile a Scafati che realizza due azioni vincenti consecutive e si porta sul 20-20 quando è coach Nunzi a chiamare Time Out. Sims realizza e Scafati mostra un invidiabile circolazione di palla che la porta a chiudere il tempo in leggero vantaggio 22-23.

Nel secondo periodo si continua a giocare punto a punto (28 pari a 5:54) con un ritmo sempre più incalzante che forse porta a perdere un po’ di precisione da entrambe le parti. Se c’è una parola che può definire questo tempo, soprattutto sul finire del periodo è “duello”. I giocatori in bianco e quelli in blu non si risparmiano in un rimando di palle rubate e lotte sotto canestro, canestri inventati e complicità all’interno delle squadre. Nessuna delle due formazioni riesce a prendere il largo (373-37 a 1.40). Poi Rieti inventa, ruba due palloni con Sims e zanelli, Schiaccia con Chillo, impedisce un canestro con tutti gli alti a lottare intorno sotto la retina e riesce a chiudere in vantaggio 41-37.

Anche all’inizio del terzo periodo la sfida si gioca sul filo dell’equilibrio (45-44 a 6.24), finchè Sims sale in cattedra, inchioda la palla al ferro sul 47-44 e va ancora a canestro in contropiede portando Rieti sul 49-44.  Gli amarantocelesti hanno una circolazione di palla più che fluida e con il tiro di Sims dall’angolo sorprendono Scafati che è costretta al time out sulk51-44 (4:49). Poi è la volta di Benedusi, il break è interrotto momentaneamente da Fantoni, ma subito riprende con Chillo e ancora con Sims che segna ininterrottamente prima da due e poi da tre punti e ancora da due servito da Benedusi e ancora da due servito da Pepper conducendo Rieti sul 61-48 a 2:05 dal termine. 30 punti per la pantera nera e 13 punti di vantaggio per Rieti su Scafati con la frazione che  termina 61-48.

Nella prima parte dell’ultimo periodo la squadra di casa gestisce benissimo il vantaggio non consentendo a Scafati di rientrare (67-56 a 4:44). Gli arbitri assegnano un fallo tecnico a capitan Benedusi per proteste e Scafati va a 67-57. Gli amarantocelesti non perdono la concentrazione neanche con il time out richiesto dalla panchina avversaria. Scafati è costretta al fallo sistematico e la partita si chiude sul punteggio di 81-70.

Rieti chiude la partita con otto uomini a referto (di cui  quattro in doppia cifra), autrice di una prova corale superlativa che ha dato modo al suo man on fire, Deshawn Sims, di esprimere tutto il suo potenziale. Rieti si è più che riscattata, tenendo a bada la forte Scafati e dimostrando qualità tali da potersela giocare con chiunque. Il campionato è molto lungo, ma da quello che abbiamo visto fin qui, siamo certi che la squadra del presidente Cattani saprà farci divertire ed emozionare per tutta la stagione.

Tabellini. Rieti Finizii ne, Quintili ne, Casini 3, Della Rosa 2, Benedus 2, Eliantonio, Zanelli 14, Trevisan, Chillo 16, Sims 32, Di Prampero 2, Pepper 10. All. Nunzi, vice Rossi e Matteucci

Scafati. Fisher 6, Crow 2, Fantoni 17, Naimy 15, Baldassarre 4, Ammannato 15, Panzini, Perez, Matrone, Santiangeli 11 All. MArkovsky

Fonte: Ufficio Stampa Rieti