Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Che cuore l'Aurora! Treviso vince solo con finale thriller

Moretti segna i liberi del +3 a 13" dalla fine e Davis sbaglia il colpo del pareggio. Chiudono i liberi di Perry

Domenica 30 Ottobre 2016 | | LNP


AURORA BASKET JESI – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 75–80

AURORA: Battisti 3 (0/1, 1/2), Bowers 23 (3/9, 4/7), Davis 19 (4/10, 3/10), Benevelli 11 (1/2, 2/9), Maganza 10 (4/5 da 2); Alessandri 2 (1/4 da 2), Janelidze 4 (2/2, 0/2), Picarelli 3 (1/2, 0/1). NE: Mentonelli, Scali, Moretti S., Vita Sadi. All.: Cagnazzo
DE’ LONGHI: Fantinelli 8 (4/8, 0/1), Moretti D. 16 (2/5, 3/5), DeCosey 20 (5/9, 2/3), Perry 18 (3/5, 2/2), Ancellotti 11 (5/7 da 2); Malbasa, Saccaggi 0 (0/2, 0/4), Rinaldi 7 (2/6, 0/1). NE: Barbante, Poser. All.: Pillastrini

ARBITRI: Pepponi, Foti, Marota. NOTE: pq 16-19, sq 34-37, tq 45-60. Tiri liberi: Jesi 13/18, Treviso 17/22.

NOTE: Rimbalzi: Jesi 23+7 (Davis 6+3), Treviso 27+11 (Perry 5+4). Assist: Jesi 13 (Bowers 6), Treviso 20 (Fantinelli, DeCosey, Perry 5). Fallo antisportivo ad Ancellotti al 22’20” (34-39). 5 falli: Maganza al 33’14” (51-63), Janelidze al 37’32” (64-68), Saccaggi al 39’19” (72-76).

TVB a Jesi torna a vincere in trasferta dopo l’esordio di campionato a Trieste. Buona notizia per coach Pillastrini che, nella prima di una serie di quattro gare “on the road” intervallata da un solo match casalingo il 13 con Ferrara, trova ottime risposte sulla maturità e compattezza della sua squadra, capace di supplire alla mancanza di Negri (ottimo in questo senso un DeCosey da 20 punti con 7/12 dal campo e 5 assist) e di tenere sempre la testa avanti nonostante l’arroventato finale dove i padroni di casa hanno tentato il tutto per tutto. Molta sostanza da tutti i ragazzi biancocelesti, con in special modo Jesse Perry che ha completato l’ottima serata degli USA della De’ Longhi (18 punti e 12 rimbalzi con 5 assist!), Moretti solito “faro” dell’attacco (16 anche stasera e le giocate-chiave nel finale), e il trio Fantinelli, Rinaldi e Ancellotti a tenere le fila del gioco.

Il match si apre con: Fantinelli, Moretti, DeCosey, Perry, Ancellotti per Treviso e Battisti, Bowers, Davis, Benevelli, Maganza.

Partita che inizia con la marcia giusta per la De’ Longhi Treviso che cerca subito di scappare via a Jesi, arrivando ad un massimo vantaggio di 9 lunghezze (6-15) al 6′. Nella seconda metà del primo quarto, però, Davis si rivela il solito attaccante di razza e accorcia le distanze per i padroni di casa quando iniziano le rotazioni delle panchine. Si chiude quindi il primo quarto 16-19 con un ottimo inizio di DeCosey (8) e di Ancellotti (5).

Il secondo quarto procede con una serie di sorpassi e controsorpassi tra le due squadre, con l’attacco trevigiano condotto sempre da un regolare quanto efficace DeCosey (15 all’intervallo) che in coppia con Jesse Perry e grazie anche agli inneschi di capitan Fantinelli (5 assist alla fine), riesce a tenere avanti, anche se di stretta misura, i ragazzi di coach Pillastrini (34-37) .

Dopo la pausa lunga Treviso rientra in campo con il piglio della grande, entra in temperatura il “golden boy” Davide Moretti che con 3 triple consecutive spacca la partita, poi anche capitan Fantinelli mette le marce alte e vola in contropiede, favorito dal gran lavoro sotto di Ancellotti (in doppia cifra), Perry e Tommy Rinaldi, mentre DeCosey continua a timbrare il cartellino in attacco senza sbagliare. Treviso prende quindi le distanze da Jesi con un +15 (45-60) confortante a fine quarto (45-60).

L’ultimo periodo di gioco si apre sempre con Treviso che cerca di chiudere il conto, ma è ancora presto. Jesi si dimostra la squadra tosta che ha sorpreso tutti in questo avvio di stagione, inizia a reagire e a provare con un rush finale di grande agonismo a risollevare le sorti. Tim Bowers (23 punti alla fine) si carica la squadra sulle spalle e a suon di triple e canestri impossibili da sotto riporta Jesi in partita. Il 17-5 dei padroni di casa in 6 minuti porta le squadre sul 62 a 65. Moretti però, come spesso accade, si accende nel finale e riesce a ricacciare indietro Jesi. Ma Bowers non è il solo in partita per la formazioni jesina, infatti Davis negli ultimi 3′ riesce a concretizzare dei tiri importantissimi. La situazione quindi si porta a 66-69 per Treviso a 2 minuti dalla fine con Davis che continua a segnare e trainare Jesi verso un finale sempre più acceso. Con le rotazioni ridotte TVB ha un po’ il fiato corto, capitan Fantinelli con carattere segna però il 66 a 71 e ridà un po’ di fiato alla formazione biancoceleste, ma Davis ormai infermabile segna un’altra tripla per il 69 a 71. Il finale è appassionante. Grande Jesse Perry dall’altra parte del campo, che risponde con un’altra tripla e porta Treviso a +5, 69-74 punti. Sembra una sparatoria del Far West, stavolta tocca a Bowers segnare una tripla da casa sua e per l’ennesima volta Jesi si riporta a -2 a solo 1’10” dalla fine. Sono i possessi di Davide Moretti, ancora incredibile il 18enne di TVB, che segna un canestro difficilissimo e fondamentale: riporta TVB a +4 con meno di un minuto sul cronometro. In visibilio i tifosi trevigiani arrivati a Jesi. Ma non è finita: Picarelli ai liberi fa 1 su 2, successivamente altro possesso jesino con Benevelli che fa 2/2 e la situazione è di -1 per Jesi (75-76) a 29 secondi dalla fine. Moretti nei tiri liberi finali però non sbaglia e riporta Treviso a +3 a 13 secondi dalla fine. Nell’ultima azione Davis sbaglia da 3 e Perry dalla lunetta chiude la partita sul punteggio di 75 a 80 per il meritato successo trevigiano.

Fonte: Ufficio Stampa Treviso Basket