Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'NBA boicotta gli hotel di Donald Trump

Molte franchigie decidono di non alloggiare negli hotel della catena del neo presidente degli Stati Uniti

Mercoledì 16 Novembre 2016 | Mauro Mazza | NBA

I Milwaukee Bucks, i Memphis Grizzlies ed i Dallas Mavericks hanno deciso di non alloggiare negli hotel di proprietà di Donald Trump durante le trasferte di Chicago e New York, stessa decisione presa da altre franchigie della Eastern Conference che nonostante i contratti con la Trump SoHo hanno deciso di "traslocare" in altri alberghi nella zona di Manhattan. Una decisione non sorprendente visto che il co-proprietario dei Milwaukee Bucks Marc Lasry ed il proprietario dei Dallas Mavericks Marc Cuban sono stati accesi sostenitori del candidato democratico alla Casa Bianca Hillary Clinton.