Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Super Olimpia! Baskonia si inchina 88-76

Grande vittoria di Milano

Mercoledì 16 Novembre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Applausi per l'Olimpia! Milano batte Baskonia 88-76 con una prova mostruosa, forse la migliore della stagione europea della squadra di Repesa vista la caratura e il momento dell'avversario.
A Desio le Scarpette Rosse mettono subito in chiaro la gara, facendo vedere tutte le loro doti e una grande difesa che ha a lungo inibito i pericoli provenienti dagli assi della squadra di Sito Alonso. Milano sale a 8 punti, agganciando proprio Baskonia.
Come contro l'Efes il migliore per Milano è stato Rakim Sanders, con 19 punti a referto. Bene anche Ricky Hickman, 13, importante anche il contributo di Kruno Simon a 10. Benissimo in difesa e la prova di squadra, della quale Repesa dovrà essere altamente soddisfatto.
Baskonia, come già spiegato, ha visto le sue fonti di gioco limitate dalla bravura dei rivali. Solo Shane Larkin è riuscito ad andare a punti con continuità (21), seguito da Voigtmann (16) e Bargnani (12). Per il resto della splendida orchestra vista venerdì nel massacro sul Fenerbahce si è visto poco, per merito di Milano...
L'inizio è un botta e risposta tra Gentile e Bargnani, con Baskonia che va avanti (7-9). Due triple di Dragic spingono via l'Olimpia (13-9) che prende letteralmente in mano il parziale. Sanders si presenta (20-15), Kalnietis con una tripla allo scadere segna il 27-17.
Il buon momento dell'EA7 diviene magico nel secondo quarto. Bargnani è l'unico che riesce a tirare la carretta per i suoi, Milano domina: 41-23 con Macvan che si sveglia. Di fatto c'è poca partita, nonostante a fine parziale Larkin dia cenni di risveglio. Hickman allo scadere dell'intervallo fissa il 49-35.
La sinfonia biancorossa prosegue anche dopo l'intervallo, con una tripla di Abass che firma il 58-43. Baskonia ha segnali d'orgoglio grazie a Voigtmann che approfitta di un Raduljca non in grande spolvero (60-50). Ancora Hickman, l'uomo degli ultimi secondi, ne infila 4 per il 64-50 a fine terzo quarto.
Nell'ultima frazione Baskonia prova a tirare fuori tutto ciò che ha, ma la difesa meneghina regge il giusto e soffre soltanto un ottimo Larkin. Finisce 88-76 e i sogni delle Scarpette Rosse si accendono!