Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

La Sidigas con un finale al cardiopalma batte Brindisi

76-73 il punteggio finale

Domenica 27 Novembre 2016 | | Serie A

Ritorno alla vittoria sul parquet amico per la Sidigas Scandone Avellino, che s’impone sull’Enel Brindisi con il punteggio di 76-73. Primi due quarti tutta di marca biancoverde che si portano sul +17 prima di subire il ritorno della squadra di Meo Sacchetti, ma nel finale i padroni di casa hanno tenuto i nervi saldi e hanno portato a casa i due punti. Sugli scudi Ragland che mette a referto 22 punti. Ottime le prove dei due italiani Zerini e Cusin sia in attacco che in difesa. Martedì si ritorna sul parquet per un’altra gara fondamentale. Gli irpini saranno di scena ad Utena per la Basketball Champions League contro la capolista del girone.

Avellino è subito aggressiva in difesa con Brindisi che non riesce a trovare il canestro. I biancoverdi, invece, in contropiede sono più efficaci e segnano con Thomas da tre e con Ragland in penetrazione (5-0). Ancora Thomas che appoggia al vetro, e dopo i primi canestri di Brindisi con M’Baye e Carter, Ragland mette a segno un parziale di 5-0 (12-8). Il numero uno di casa va a segno ancora da tre, mentre due punti dalla media distanza sono di Cusin. L’Enel va a canestro ancora con Joseph, ma Green sulla sirena segna da tre (20-15).

Subito un mini parziale della Sidigas con i nuovi entrati Randolph e Zerini. Il primo va a segno con una penetrazione delle sue, il secondo da tre; (25-15). Contro break di 7-0 degli ospiti firmato Joseph, Carter e Scott che riporta sotto i pugliesi (25-22). Rangland e Randolph segnano in penetrazione, Brindisi solo dalla lunetta con M’Baye. Sacripanti abbassa il quintetto con Thomas da numero 4. La scelta paga, in contropiede Obasohan e Randolph si esibiscono in due schiacciate incredibili con Sacchetti che è costretto al time out. Al ritorno in campo la musica non cambia ed è ancora la Sidigas a comandare i giochi con Ragland che segna 5 punti di fila ed Obasohan in penetrazione, con il coach ospite che deve richiamare time out (40-28). Negli ultimi secondi Scott segna da dentro l’area ed il quarto termina con la Sidigas avanti di 10 (40-30).

L’Avellino ricomincia da dove aveva lasciato. E’Thomas ad aprire le danze con due punti dalla lunetta, Green invece segna la tripla del +15, (45-30). Fesenko fa 2/2 dalla lunetta e poi va a schiacciare, Sacchetti chiama timeout. Mini parziale di Brindisi di 6-0 con Carter e Goss che segnano in penetrazione, (50-38). Avellino ferma il suo attacco, ne approfitta Scott che dalla lunetta riduce le distanze e Sacripanti chiama time out (50-42). Entrano Zerini e Ragland che fanno bottino pieno dalla lunetta, (54-46). Dopo una bomba di Goss, è Zerini a segnare due punti dalla media distanza che chiudono il quarto con Avellino avanti di + 7, (56-49).

Zerini segna da tre, dopo due liberi di Goss. Brindisi ritorna a -1 grazie ai canestri di Moore e Joseph, ma Thomas con una tripla li ricaccia indietro, (64-60). Ancora Joseph dalla lunga distanza, ma prima Cusin con la schiacciata, e poi Ragland con la tripla dopo una palla recuperata di Green, riportano la Sidigas a +6, (69-63). I pugliesi rispondono al mini break di Avellino con Scott e Joseph, riportandosi a -2, ma Randolph capitalizza un gioco da tre punti (72-67). Quattro punti di fila del solito Scott, Green risponde dalla lunetta (74-71). M’Baye segna da sotto, Brindisi fa fallo sistematico mandando Randolph in lunetta che fa 2/2 e chiude la gara sul 76-73.

 

Fonte: Ufficio Stampa Scandone Avellino