Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Il Baskonia rimonta e piega il solito Bamberg sciupone

Vittoria basca 81-74

Giovedì 17 Novembre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Il Baskonia cancella Milano con una grande rimonta e vince 81-74 sul solito Bamberg dei rimpianti, salendo così a 10 punti e lasciando mestamente a 4 la squadra di Trinchieri che, per l'ennesima volta, si rammarica delle occasioni buttate al vento.
La chiave è stata la voglia di non mollare mai dei baschi, sotto di 15 punti all'intervallo e a -9 ad inizio dell'ultimo quarto (61-70), grazie a superbe prove di Shane Larkin, Johannes Voigtmann e Rodrigue Beabouis. Il Bamberg è caduto, ancora una volta, nei suoi difetti, squadra bella e piacevole ma dalla mano debole nei momenti chiave.
Nella squadra di Alonso ha brillato Voigtmann con 20 punti e 9 rimbalzi. Beaubois ha messo pur lui 20, Adam Hanga ha raccolto 16 punti e 7 rimbalzi mentre Larkin ne ha conteggiati 15 di punti, 7 rimbalzi, 6 assist e 4 palle rubate.
Nel Bamberg parziale riscatto dopo martedì per Darius Miller con 16 punti. Bene anche Maodo Lo con 15, mentre Nicolò Melli ha messo a referto 12 punti e 12 rimbalzi. Infine Janis Strelnieks ne ha realizzati 11.
Dopo primi scambi, il Bamberg scatta con Melli (7 punti nel primo quarto) e Miller sul 16-23 che spezza l'iniziale equilibrio del primo parziale.
Il secondo quarto è ancora nelle mani della M2, Melli+Miller, che mettono assieme 21 punti per un 19-33 che sembra annichilire Baskonia. La replica dei locali arriva con Larkin, che riduce fino al 29-35, ma Lo e una tripla di Janis Strelnieks spingono Bamberg fino al 32-47 del primo tempo.
Strelnieks ha segnato altri 8 punti dopo l'intervallo, portando sul 40-55 l'incontro che sembra in piene mani tedesche. Beaubois e Vogitmann aprono un parziale di 10-0 (50-55) che riapre la gara, una tripla di Zisis chiude il terzo parziale 55-63 ma la Fernando Buesa Arena comincia a mettere pressione.
Sul 61-70 in avvio di ultimo parziale sembra tutto finito, invece si spegne letteralmente la luce per il Bamberg, che subisce un parziale di 9-0 con Larkin e Voigtmann sugli scudi (70-70). Parità, e ora è tutta un'altra partita in un ambiente infuocato. Larkin regala il primo vantaggio basco (75-74) che diviene definitivo, perchè il Bamberg non fa più un punto mentre Beabouis e Voigtmann allungano fino all'81-74 finale che fa esplodere il popolo basco e mettere le mani nei capelli per i tedeschi, ancora una volta sconfitti in maniera incredibile.