Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Il Gala ridimensiona il Darussafaka nel derby

Giallorossi vittoriosi 85-81

Sabato 19 Novembre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Il derby ridimensiona il Darussafaka. Dopo l'exploit con il CSKA, la squadra di Blatt torna sulla terra e cade nel derby con il Galatasaray per 85-81.
Cim Bom Bom più determinati e vogliosi nel contesto, che hanno approfittato della serata così così dei neroverdi salendo così a quota 4 e lasciando a 10 i Dogus.
Strepitosa nella squadra di Ataman la prova di Tibor Pleiss con 22 punti, 8 rimbalzi e 3 blocchi. Ottimo anche Preldzic con 17, Vladimir Micov ha aggiunto 16 punti e 6 assist per i vincitori che hanno dovuto far a mento di Dentmon e Smith.
Will Clyburn ha provato a salvare il Darussafaka con 20 punti, James Anderson ne ha messi a referto 15 e 7 rimbalzi e Scottie Wilbekin ha aggiunto 14 punti.
La chiave del confronto è stata nel maggior gioco di squadra del Gala, che è riuscito a coinvolgere maggiormente tutti gli effettivi rispetto agli ospiti più bloccati e portati per le vie dei singoli.
Il Galatasaray è partito fortissimo con Pleiss sul 10-5, ma il Darussafaka è presto tornato in carreggiata, impattando a 15 con Bertans e Wilbekin. Proprio l'americano ha fissato una tripla che ha chiuso il primo quarto sul 17-21 Dogus.
Micov ha segnato 5 punti nell'avvio del secondo quarto, rimettendo avanti il Gala che era scivolato a -6 (20-26) con un parziale di 9-0 (29-26). Molto equilibrio nel contesto, il Darussafaka la spunta all'intervallo grazie ad Anderson (37-38).
Dopo la sosta la musica ricambia: Preldzic martella in un parziale di 13-2 (50-41) che spacca la gara. Pleiss domina, il Gala vola fino al +13 (61-48), Diebler accorcia ma dopo tre quarti i padroni di casa sono a +10: 65-55.
Pleiss e Preldzic non mollano un centimetro, anche nell'ultimo quarto c'è poca partita. Si arriva sull'81-70 con tutto il popolo giallorosso in festa e la squadra molla anche un pochino, facendo arrivare gli ospiti fino a -4: 85-81. Ma non c'è più tempo, e il Gala può festeggiare il suo secondo colpo stagionale in Eurolega.