Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Trieste fa la voce grossa davanti al suo pubblico: a Forlì restano solo le briciole

Successo perentorio dell'Alma sulla Unieuro Forlì che torna dal Friuli con un pesante passivo

Domenica 13 Novembre 2016 | | LNP


Alma Trieste – Unieuro Forlì 103 – 74 (25-5, 55-31, 80-55)

Alma Trieste: Jordan Parks 28 (10/15, 1/5 da tre, 5/6 tl), Stefano Bossi 8 (1/1, 2/5 da tre), Andrea Coronica 6 (2/2 da tre), Javonte Damar Green 29 (4/5, 5/8 da tre, 6/8 tl), Massimiliano Ferraro 2 (1/1), Andrea Pecile 10 (2/3, 2/7 da tre), Lorenzo Baldasso 2 (1/1), Enrico Gobbato, Alessandro Simioni, Roberto Prandin 6 (3/4), Vincenzo Pipitone, Matteo Da Ros 12 (5/7, 2/2 tl). All. Dalmasson.  Ass. Praticò, Legovich.

Unieuro Forlì: Paolo Rotondo 5 (2/3, 1/1 tl), Sebastiàn Carlos Vico 12 (1/3, 3/7 da tre, 1/2 tl), Francesco Paolin 2 (2/4 tl), Michele Ferri, Davide Bonacini 5 (1/2, 1/2 da tre), Francesco Infante 4 (2/3), Iba Koite Thiam 6 (2/3, 2/4 tl), Wayne Fitzgerald Blackshear 16 (5/14, 1/1 da tre, 3/4 tl), Jeffrey ‘Jaye’ Crockett 24 (11/13, 2/3 tl). N.E.: Alessandro Del Zozzo, Simone Pierich. All. Garelli.  Ass. Serra, Tumidei.

Note: Tiri dal campo Trieste 39/69 (27/37 da due, 12/32 da tre, 13/17 tl); Tiri dal campo Forlì 29/58 (24/42 da due, 5/16 da tre, 11/18 tl); Rimbalzi Trieste 32 (24+8, Parks 9), Rimbalzi Forlì 30 (22+8, Crockett 7); Assist Trieste 26 (Da Ros 7), Assist Forlì 15 (Ferri, Bonacini 3);

Parziali: 25-5, 30-26, 25-24, 23-19

Arbitri: Capotorto (Palestrina – Roma), Boscolo (Chioggia – Ve), Raimondo (Roma)

Spettatori: 3780

 

Trieste approccia al match con Prandin, Pecile, Green, Parks e Da Ros, Forlì risponde con Ferri, Vico, Blackshear, Crockett e Rotondo. Proprio quest’ultimo mette a referto i primi due punti della serata, in pratica al primo possesso. Sembra una buona partenza per gli ospiti, da subito però l’Alma dimostra di avere una marcia in più. Si scatenano a turno Parks, Green e Pecile, seguiti a ruota da tutti i compagni, ne scaturisce un clamoroso parziale di 25-0 che mette la sfida su binari decisamente giuliani. Forlì non segna per l’intero periodo, trovando un libero di Paolin e un appoggio di Crockett solo all’ultimo pallone, al 10′ è 25-5 Alma.

La partita viaggia con maggior equilibrio nel secondo periodo, segna subito Bossi ma la risposta forlivese arriva, in modo particolare con Vico, preciso dal perimetro. La forbice rimane comunque piuttosto ampia, i tentativi di parziale ospite vengono immediatamente rintuzzati dall’Alma che trova, oltretutto, due triple di capitan Coronica. Sul 43-18 Trieste, gli ospiti mettono un 6-0 che porta Dalmasson al timeout, l’Alma rientra in campo con concentrazione e conduce in porto il punteggio all’intervallo lungo sul +24 (55-31).

Nel secondo tempo ci si aspetta quantomeno un approccio orgoglioso degli ospiti, il primo episodio è invece una rubata di Green, chiusa da un gioco da tre punti. L’Alma continua imperterrita a martellare, Forlì trova i canestri di Crockett, senza però riuscire a trovare un minimo di continuità in entrambe le fasi. La coppia USA di Trieste regala spettacolo, ispirata da Pecile, Bossi, Prandin e Da Ros (sette assist per lui al 40′). Biancorossi in controllo costante, ampiamente sopra il ‘ventello’, Garelli verso la fine del periodo mette i suoi a zona, ma anche questa ricetta non porta frutti, complice la precisione di Pecile da oltre i 6,75. Al 30′ è +25 Alma, partita abbondantemente in ghiaccio sull’80-55.

Gli ultimi 10′ sono accademia pura, Green e Parks continuano a dare spettacolo, Forlì trova punti con gli americani e con un Sebastiàn Vico mai domo, ma la contesa è decisamente chiusa da diversi minuti. Alma sopra al ‘trentello’ a otto minuti dal termine, l’obiettivo successivo è raggiungere quota 100, punteggio che viene superato a 90″ dalla sirena finale, grazie a una tripla di Bossi e al contropiede vincente di Ferraro, che chiude il tabellino sul 103-74 per l’Alma. Standing ovation dei quasi 4mila del PalaTrieste, dopo una prestazione più che convincente dei biancorossi.

Arriva così la seconda vittoria consecutiva per Trieste, viatico ideale per preparare al meglio la trasferta di domenica prossima, in casa dell’Ambalt Recanati.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste