Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Il supplementare è un monologo varesino: parziale di 11-0 e Brindisi va al tappeto

Brindisi parte forte, Varese forza al supplementare e vince grazie a un overtime perfetto

Domenica 23 Ottobre 2016 | | Serie A


È servito un tempo supplementare alla Openjobmetis Varese per avere la meglio su Brindisi. Al termine di un match che ha visto gli ospiti praticamente sempre in avanti, i biancorossi sono riusciti a vincere per 91 a 81 raggiungendo l’overtime grazie alla disperata bomba di Kangur sulla sirena del 40′. Nei 5′ aggiuntivi l’entusiasmo del PALA2A ha portato Cavaliero e compagni ad un netto 15-5 che ha ammazzato definitivamente il match.

A partire meglio sono gli ospiti che grazie a due bombe consecutive di Carter trovano subito il momentaneo +4 (2-6). Varese risponde timidamente dalla lunetta (1/2 di Anosike) anche se non basta a limitare le folate dei ragazzi di coach Sacchetti che al 4′ sono già sul +11 (3-14). Moretti chiama timeout e la Openjobmetis si sblocca con Maynor che precede i canestri di Campani, Eyenga e Pelle anche se al 10′ l’Enel è ancora saldamente avanti: 15-22.
Eyenga e Pelle provano a scuotere i biancorossi in apertura di secondo periodo; l’effetto è benefico per la Openjobmetis che, spinta dal quasi tutto esaurito del PALA2A, torna a contatto (27-29). Brindisi prova nuovamente la fuga con Agbelese (schiacciata del 35-29) che guida i suoi fino al +7 di metà partita (33-40).

La Openjobmetis torna sul parquet con il piglio giusto: dopo il -2 confezionato da Kangur e Maynor, Eyenga conclude alla perfezione la transizione che riporta la partita in perfetta parità a quota 42. Scott risponde ma Varese non si lascia impressionare e trova il primo vantaggio di serata (47-44) con la coppia Kangur-Anosike. La reazione dell’Enel stavolta è più decisa e porta la firma di Agbelese e Carter che ribaltano la situazione in loro favore (47-50). I padroni di casa non si perdono d’animo anche se al 30′ sono ancora sotto: 52-56.
Avramovic guida la Openjobmetis sul -1 e poi è lesto a trovare il 60-60. L’equilibrio rimane fino a 3’29” quando Johnson fa esplodere il PALA2A di gioia con la tripla del 65-62 costringendo Sacchetti al timeout. La ramanzina sblocca Brindisi che prima accorcia con Carter e poi tenta la fuga con M’Baye e Scott (65-70). Stavolta è Moretti a fermare il gioco e la pausa riporta la Openjobmetis sul -1 (69-70) grazie ai canestri in sequenza di Johnson e Maynor. Sassari passa praticamente sempre in lunetta gli ultimi secondi del match ma a pochi decimi di secondi dall’ultima sirena, con Varese sul -3, il tiro della disperazione di Kangur manda la partita ai supplementari sul 76 pari.

Varese comincia l’overtime sulle ali dell’entusiasmo e con un tremendo parziale di 11-0 spegne ogni fiamma di speranza brindisina. Alla fine il risultato si fissa sul definitivo 91-81.

 

OPENJOBMETIS VARESE-ENEL BRINDISI: 91-81 d.t.s.

Openjobmetis Varese: Anosike 5, Maynor 18, Avramovic 9, Pelle 10, Bulleri ne, Cavaliero 4, Campani 4, Kangur 11, Canavesi ne, Ferrero ne, Eyenga 18, Johnson 12. Coach: Paolo Moretti.

Enel Brindisi: Agbelese 10, Scott 18, Carter 15, English 8, Fiusco ne, Cardillo 2, Donzelli, M’Baye 17, Sgobba ne, Spanghero, Goss 11. Coach: Romeo Sacchetti.

Arbitri: Sahin – Aronne – Paglialunga

Parziali: 15-22; 18-18; 19-16; 24-20; 15-5. Progressivi: 15-22; 33-40; 52-56; 76-76; 91-81.

Note – T3: 10/33 Varese, 7/29 Brindisi; T2: 21/42 Varese, 24/43 Brindisi; TL: 19/31 Varese, 12/16 Brindisi. Rimbalzi: 51 Varese (Anosike e Pelle 12), 39 Brindisi (Scott 6); Assist: 18 Varese (Maynor 6), 14 Brindisi (Scott, English e Goss 3).


Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Varese