Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Il Real riscopre Rudy Fernandez e passa in casa Maccabi

Madrid vittorioso 89-82 a Tel Aviv

Giovedì 20 Ottobre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

In una serata non brillantissima di alcuni suoi uomini, il Real Madrid si mostra anche squadra di carattere e passa d'autorità 89-82 in casa di un volenteroso Maccabi Tel Aviv.
Due vittorie su due per la squadra di Pablo Laso in Eurolega, bravo a saper mischiare le carte e a confondere un Maccabi ancora ferito dal ko all'ultimo respiro di una settimana fa a Milano.
Nei Blancos è tornata a brillare la stella di Rudy Fernandez: 16 punti e nervi saldi, il termometro di una squadra che ad un certo punto ha spento la luce ma che ha saputo ritrovarsi proprio l'ex Portland e Denver. Molto bene anche Jaycee Carroll, solita sentenza da 3 (5/8 e 15 a referto) comn 18 punti in totale che ne hanno fatto il miglior realizzatore delle Merengues in serata.
Nel Maccabi, oltre al solito Andrew Goudelock (16 punti) il protagonista di serata è stato Victor Rudd: con 18 punti l'americano ha provato ad avviare una rimonta che pareva impossibile ma alla fine solo abbozzata e non portata a fondo. Già, le rimonte sfiorate che per la squadra di Edelstein stanno diventando un irritante leit-motive...
Il Real è sceso con il carattere di Gustavo Ayon e Threy Thompkins per mantenere a bada i bollenti spiriti israeliani (6-12), spinti da Goudelock ma rintuzzati da capitan Llull fino a conclusione di un equilibrato primo parziale: 16-20.
Il Maccabi nel secondo quarto stacca la spina e il Real comincia a bombardare dalla distanza con Carroll, ben assistito da Maciulis fuggendo a +14 (23-37). I Blancos accendono anche la verve di Rudy Fernandez, mentre il Maccabi prova a dar segni di vita con Rudd fino all'intervallo: 33-46.
Dopo l'intervallo succede l'incredibile: Rudd è un vero mostro, il Real non c'è più. Parziale di 13-0 (46-46) e parità che incendia la Menora Mivtachim Arena. Ancora Rudd, supportato da Weems e Seeley punge e porta l'incredibile sorpasso: 49-46. Nel Real scendono in pista i grandi vecchi: prima Reyes riporta avanti i suoi (49-50) poi è Rudy Fernandez a spiccare il volo e a siglare cinque punti che mandano la gara sul 52-55. Sempre Fernandez è il grande protagonista del finale del terzo quarto, portando a +5 alla fine il Real: 57-62.
Sono Fernandez e Carroll gli eroi della serata Blanca, capaci di tenere a bada un Maccabi veemente (65-70) in avvio di ultimo quarto. Llull e Carroll sembrano chiudere il discorso (71-83) ma i finali del Maccabi sono sempre al cardiopalma. Rudd è indemoniato, e a 28 secondi dalla fine porta a -3 i gialloblù (82-85). Il Real però ha esperienza e tanto carattere, e Llull riesce a gestire al meglio il finale portando a segno il +7 finale (82-89) che lascia ancora amaro in bocca ai tifosi israeliani e che da buone vibrazioni alla Casa Blanca.