Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Pasquini dopo la sconfitta di Atene: "Non abbiamo avuto l'energia per competere con l'AEK"

Stipcevic: "Pagato l'approccio alla partita"

Mercoledì 9 Novembre 2016 | | Europa

Il commento a caldo di coach Federico Pasquini: “Abbiamo giocato tre partite in sei giorni, tre gare toste per noi. Siamo all’inizio del lavoro e per noi ancora non è ancora facile sostenere questi ritmi. All’inizio non abbiamo avuto abbastanza energia per competere con l’Aek e la partita è finita quando, sul 28-13, loro hanno trovato fiducia ed energia dai loro tiratori e dai molti dettagli sul campo. Noi siamo sempre arrivati secondi su ogni pallone perché non avevamo abbastanza energia. Non cerchiamo scuse, è qualcosa su cui vogliamo e dobbiamo lavorare perché se vogliamo essere consistenti nella competizione dobbiamo essere in grado di giocare tre partite in sei giorni senza problemi. È chiaro che se stanotte se fossimo arrivati da tre vittorie avremmo avuto un’energia diversa. Ora dobbiamo ripartire già da domani cercando una reazione, trovando energia e forza per farci trovare pronti per la prossima sfida di campionato”.

Gli fa eco Rok Stipcevic: “L’Aek è partito forte, sicuramente la voglia di riscatto davanti al proprio pubblico dopo la sconfitta con il Besiktas era tanta. Noi siamo arrivati da un lungo viaggio, non vuole essere una scusa ma credo che questo non ci abbia aiutato nel portare in campo l’energia e l’intensità che avremmo voluto. L’approccio alla partita è stato molto diverso, faccio i miei complimenti all’Aek che ha meritato pienamente la vittoria ma sono convinto che, soprattutto all’inizio, gli abbiamo dato molte chance. Siamo una squadra nuova, abbiamo ancora molto da lavorare. Non ci fermiamo a guardare indietro ma adesso ci proiettiamo verso la prossima sfida: domenica ci aspetta Milano e adesso ci concentreremo al massimo su questo, lavorando per migliorare giorno dopo giorno”.

 

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari