Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Little Italy #5 - Danilo Gallinari

Denver ha un record di 4-8 e Gallinari continua a litigare con il canestro

Sabato 19 Novembre 2016 | Fabrizio Fasanella | Rubriche & Opinioni

Settimana da dimenticare sia per i Nuggets che per Danilo Gallinari. Denver ha interrotto la sua serie di 5 sconfitte consecutive con una buona vittoria contro i Suns (la prima "W" in casa della stagione), ma ieri notte ha perso nuovamente una gara punto a punto tra le mura del Pepsi Center (contro i Raptors in overtime); l'azzurro, invece, sta tirando con percentuali molto basse e non è ancora riuscito a esprimere con continuità il suo potenziale offensivo. I gialloazzurri sono undicesimi nella Western Conference con un record di 4-8, mentre il 'Gallo' ha all'attivo un 8/26 dal campo nelle ultime due uscite.

 

BENINO GALLINARI, MALE I NUGGETS

Nelle sconfitte contro Detroit (il 12 novembre in casa) e Portland (il 13 novembre in trasferta) sono emersi i due più gravi difetti dei nuovi Nuggets: l'approccio sbagliato alle partite e l'incapacità di mantenere i vantaggi. Durante il primo match, Denver è scivolata sotto di 15 alla fine del primo quarto e non è più riuscita a recuperare (95-106 il punteggio finale). "Stiamo giocando in maniera inaccettabile", ha detto un frustrato coach Malone. Nel secondo incontro, invece, i gialloazzurri hanno buttato via un +17 nel secondo periodo.

Gallinari non ha tirato male (18 punti con 5/10 contro i Pistons e 19 punti con 7/13 contro i Trail Blazers), ma non è riuscito ad accumulare bottini importanti perché è andato poco in lunetta e si è preso meno responsabilità offensive del solito. E' doveroso sottolineare, però, la sua leadership e il suo orgoglio contro i ragazzi di coach Stotts: nel disastroso terzo quarto dei suoi, infatti, il numero 8 è stato l'unico a rispondere presente per cercare di dare una scossa ai compagni.

In questo video si può ammirare la schiacciata in "reverse" di Danilo contro Drummond e compagni. Il suo gesto atletico è finito dritto in cima alla Top 10 della notte NBA.

 

STRISCIA NEGATIVA INTERROTTA E LITIGI CON IL CANESTRO

Finalmente, il 16 novembre, Denver ha interrotto la sua serie di cinque sconfitte consecutive. La franchigia del Colorado, guidata da un ottimo Wilson Chandler, ha chiuso la pratica Phoenix già nel primo tempo e ha vinto (e convinto) 120-106. 18 punti con 4/13 al tiro per un Gallinari che, nel garbage time, ha preferito giocare per i compagni ed evitare forzature; l'azzurro ha anche raccolto 5 rimbalzi e distribuito 2 assist.

Ieri notte, però, i Nuggets hanno fatto un altro passo indietro. Poco importa che i gialloazzurri hanno dato del filo da torcere ai fortissimi Raptors, perché nel finale abbiamo assistito alla solita storia: immaturità nel gestire i possessi importanti, palle perse sanguinose e tanta confusione. La truppa di coach Malone, al termine di un combattuto overtime, si è dovuta arrendere sul 111-113 dopo il canestro decisivo di Ross e la preghiera di Mudiay. Il 'Gallo' è stato autore di un'altra prestazione negativa al tiro (4/13), ma grazie alle sue abilità nel convertire i falli in lunetta (13/13) è riuscito a eguagliare il suo season-high di 21 punti, questa volta conditi da 9 rimbalzi e 1 assist. Nelle ultime due uscite, l'ex Knicks ha tirato dall'arco con un rivedibile 1/9.

 

Danilo Gallinari - statistiche stagionali: 36.2 minuti, 17.2 punti (39.9% dal campo, 37.1% da 3 e 89.7% dai tiri liberi), 4.5 rimbalzi, 1.8 assist, 0.4 stoppate, 0.7 rubate e 1.5 palle perse.