Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Il Maccabi s'è svegliato, e lo Zalgiris è superato

Vittoria israeliana 74-87 in Lituania

Sabato 29 Ottobre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Seconda vittoria di fila in Eurolega per il Maccabi Tel Aviv, che espugna la tana dello Zalgiris 74-87 e vola a 4 punti, superando proprio i lituani fermi ancora a 2.
Sotto la guida di Hadar i gialloblù sembrano trasformati, e passano d'autorità a Kaunas, dominando la gara sin dalle battute iniziali. Conferme per Smith (17) e Weems (16), dopo il buon mercoledì con il Galatasaray, ma si è rivisto un grande Andrew Goudelock con 18 punti a referto.
Nello Zalgiris si è sentita la mancanza a certi livelli del duo Westermann-Motum, tanto che a provare a salvare il salvabile ci ha tentato Lukas Lekavicius con 16 punti, ma poco altro nella formazione di Jasikevicius ha funzionato in questa nottataccia.
Zirbes e Weems fanno subito sprintare gli ospiti, dominando il primo quarto e chiudendo con un 16-21 stretto agli israeliani il primo quarto.
Motum prova a svegliare i suoi, ma non è serata. II secondo quarto vede Smith grande protagonista, tale da oscurare anche Lekavicius che prova ad entrare in partita, ma all'intervallo è 32-43 Maccabi.
Dopo l'intervallo è Lekavicius che rivitalizza i suoi con un parziale di 8-0 che riapre la gara. Sul 53-57 firmato Pangos la rimonta sembra possibile, tuttavia Seeley riallunga sul 57-64 che chiude il terzo quarto.
L'avvio di ultimo quarto segna la gara, e il merito è di Andrew Goudelock che allunga a un eloquente +15 (58-73) che chiude i discorsi. il 74-87 finale lancia il nuovo Maccabi verso nuove ambizioni e lascia lo Zalgiris ancora nel suo nebuloso limbo.