Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Il Darussafaka ha mal di casa e perde il derby con l'Efes

Prima vittoria della squadra di Perasovic 79-84

Venerdì 28 Ottobre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Nel primo dei due derby di Istanbul di questa due giorni, l'Anadolu Efes si sblocca dopo lo 0 su 3 e coglie un importante successo in casa del Darussafaka 79-84.
Una vittoria frutto della crescita nel secondo tempo di tutti gli effettivi a disposizione di Perasovic, in particolare di Deshaun Thomas, impalpabile nei primi 20 incontenibile nei secondi con 14 punti su 17 raccolti nel finale. Stesso discorso per Bryce Cotton (12 punti), ma la crescita dell'Efes, che già si era intravista martedì nella mancata rimonta sul CSKA, è arrivata grazie al vero Thomas Heurtel. Il francese, dopo esser stato ai margini per problemi fisici nelle prime settimane, sta tornando ad incidere in maniera netta per i suoi, e i 15 punti e 9 assist odierni sono emblematici in tal senso.
Di contro il Darussafaka dovrà farsi un esame di coscienza per una gara gettata via dopo esser stato a lungo avanti e anche su un mal di casa che sta diventando netto: 2 vittorie su 4 gare ottenute tutte lontano dalla Wolkswagen Arena. Sarà un caso?
Intanto David Blatt dovrà interrogarsi sul perchè la sua squadra sia così discontinua all'interno delle partite, un difetto palesato in ogni match d'Eurolega quest'anno. Il migliore dei Dogus è stato Scottie Wilbekin con 13 punti, mentre appare evidente il momento di fiacca di Adrien Moerman: solo 7 punti oggi e come martedì a Kazan incidenza molto limitata.
L'inizio è tutto dei padroni di casa con Anderson che macina punti e porta sull'11-3 immediato il confronto. L'Efes entra in partita, ma chiude sotto 20-13 il primo quarto.
Balbay guida in avvio di secondo quarto la rimontina Efes (22-19), tuttavia la gara è saldamente in mano ai ragazzi di Blatt, che con Wanamaker e Batuk fuggono a +10 (38-28). Nonostante la mole offensiva con Heurtel, Brown e Granger, l'Efes non riesce ad avvicinare i Dogus che con una tripla di Anderson chiudono il primo tempo avanti 46-35.
Dopo l'intervallo l'Efes prosegue nel suo buon gioco offensivo, trovando diverse soluzioni con Honeycutt, Brown e Thomas, ma la difesa continua a soffrire e non trovare rimedio a un buon Scottie Wilbekin che chiude 65-58 Dogus il terzo quarto.
Sembra ancora una serata da vorrei ma non posso per la squadra di Perasovic, ma Heurtel la prende letteralmente per mano nell'ultimo quarto e la conduce al pareggio (73-73). Brown firma il sorpasso (75-77) e Cotton piazza la tripla che ammultolisce la Wolkswagen Arena (79-80) dopo che i Dogus erano riusciti a rispondere. Thomas stacca tutti e l'Efes festeggia la prima vittoria nell'Eurolega 2016/17 e forse inzia la sua stagione europea. Mentre il Darussafak chiederà di esorcizzare la Wolkswagen Arena...