Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Reggio Emilia dominante contro Cantù: 90-77 al PalaBigi

21 punti di Polonara e 15 di Aradori

Domenica 6 Novembre 2016 | | Serie A

GRISSIN BON REGGIO EMILIA 90

RED OCTOBER CANTU’ 77

(27-19, 55-38, 82-55)

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Aradori 15, Needham 8, Polonara 21, James 6, Della Valle 16, De Nicolao 5, Bonacini, Strautins 6, Cervi 12, Lesic 1. All. Menetti.

RED OCTOBER CANTU’: Baparapè ne, Parrillo, Laganà ne, Pilepic 15, Waters 15, Callahan, Darden 10, Kariniauskas 2, Quaglia ne, Travis 8, Johnson 13, Lawal 14. All. Kurtinaitis.

Arbitri: Begnis, Baldini, Ranaudo

 

Non si arresta la striscia negativa della Red October Cantù, che non riesce a imporsi sul difficile campo della Grissin Bon Reggio Emilia e torna a casa con un’ampia sconfitta dopo quaranta minuti spesi a rincorrere i più concreti padroni di casa.

A dispetto del risultato finale, l’incontro comincia in realtà in maniera molto equilibrata, con Pilepic che risponde a tono alla bomba di Needham, Cervi che schiaccia su assist di Della Valle e Pilepic che realizza da sotto per il 5-5 al 2’. Il canestro di James porta avanti la Grissin Bon, ma Cantù è subito pronta a reagire, e con Waters e Lawal conquista il primo vantaggio al 4’ (7-9). Reggio Emilia tenta l’allungo con un break di 8-0, poi Johnson e Waters frenano la cavalcata degli avversari e mantengono la Red October a -2 (17-15 all’8’). Polonara non sbaglia da sotto, Aradori lo imita immediatamente e Lesic fa 1/2 ai liberi per il 22-15 interno; Johnson realizza dall’area, ma sono i padroni di casa a fare la voce grossa nel finale, con Aradori che risponde al canestro di Kariniauskas e il tiro dalla distanza di Polonara che chiude la prima frazione di gioco sul 27-19.

Il secondo periodo si apre con la schiacciata di Lawal, a cui Reggio reagisce subito con il canestro da fuori di Polonara e il contropiede insaccato da Della Valle per il 31-21. Pilepic prova a farsi sentire con un tiro dall’arco, ma il tap-in di Della Valle, la tripla di De Nicolao e il canestro di James fanno scappare la Grissin Bon sul +14 (38-24). Lawal realizza solo uno dei due liberi a disposizione e Polonara schiaccia su assist di James, poi Waters non sbaglia dalla lunetta, ma dall’altra parte del campo Strautins e Polonara sganciano a ripetizione le bombe del 46-27 al 17’. Pilepic realizza dall’area, ma De Nicolao da sotto e Polonara con l’ennesima tripla allungano ulteriormente per i padroni di casa (51-29 al 18’); Cantù non ci sta a mollare la presa, e guidata da Lawal e Darden riduce lo svantaggio a -18. Polonara approfitta del contropiede innescato da De Nicolao, Pilepic realizza a sangue freddo dall’arco, quindi i canestri di Aradori e Travis mandano le due squadre alla pausa lunga con il punteggio di 55-38.

E’ ancora una schiacciata di Lawal a inaugurare il rientro in campo, poi Aradori approfitta dell’assist di Della Valle e Cervi schiaccia per il 59-40; Lawal realizza da sotto ma la Grissin Bon continua a fare da protagonista, e con la tripla di Della Valle e i quattro punti di Aradori e Cervi vola inarrestabile sul +23 (65-42 al 24’). Darden capitalizza il passaggio di Waters, Della Valle insacca un’altra tripla e Johnson segna solo un tiro libero; dalla parte opposta del campo, un Della Valle ormai infallibile segna la sua terza tripla della gara (71-45 al 26’). La Red October sfrutta i tre punti di Lawal e il libero di Travis per tentare un riavvicinamento (71-49), ma il gioco da 2+1 di Aradori permette ai padroni di casa di rimanere nella loro comfort zone. Travis conquista il rimbalzo in attacco e segna di forza il canestro da sotto, Needham non sbaglia il tiro da fuori, poi Cervi e Polonara rispondono ai centri di Travis e Waters, Johnson realizza in arresto e tiro e il canestro di Polonara chiude il terzo periodo sul risultato di 82-55.

I cinque punti di Darden e Travis diminuiscono il divario tra le due squadre all’inizio dell’ultima frazione, quindi il 2/2 di Johnson ai liberi porta Cantù a -20 al 33’. Cervi impacchetta a canestro l’assist di Della Valle, Pilepic segna dall’area e Waters insacca la bomba del -17 esterno (84-67 al 35’). Strautins e James fanno il loro lavoro dalla lunetta, Waters non sbaglia in arresto e tiro ma Strautins risponde subito nell’altra metà del campo. Negli ultimi minuti dell’incontro, la Red October prova il tutto per tutto con Johnson, Darden e Waters, ma qualsiasi tentativo di affondo si infrange contro l’ottima difesa di Reggio Emilia, che conquista quindi la vittoria finale con il punteggio di 90-77.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù