Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Washington: "Venezia squadra costruita per fare bene ma noi vogliamo vincere davanti ai nostri tifosi"

"In questa squadra abbiamo tanti giocatori che possono fare bene a livello offensivo"

Venerdì 18 Novembre 2016 | | Serie A

È deciso a replicare la prestazione della partita contro Trento, Deron Washington, , domenica sera in casa nell’ottava di campionato. Nella prima vittoria in trasferta l’ala della Fiat Torino è stata determinante con la sua doppia-doppia di 21 pt e 10 rimbalzi per un totale di 31 di valutazione. “E’ stata una partita durissima – esordisce Deron- entrambe le squadre avevano bisogno di vincere e sapevamo che Trento era un campo ostico. Alla fine siamo riusciti a mantenere alta la concentrazione fino alla fine (che per noi non è sempre facile) e abbiamo guadagnato due punti importanti”. Oltre alla vittoria c’è anche la soddisfazione personale? “In questa squadra abbiamo tanti giocatori che possono fare bene a livello offensivo; in ogni partita, ad oggi, c’è sempre stato un top scorer diverso ed è un dato molto interessante che mostra la vera natura di questa formazione. Lunedì scorso è toccato a me: sono entrato bene in ritmo e ho segnato tanto, ma questo soprattutto grazie ai miei compagni che mi hanno messo nelle condizioni di farlo”.

Due vittorie casalinghe e una in trasferta; qual è il potenziale di questa squadra? “Siamo ancora “work in progress”. Giorno dopo giorno, partita dopo partita, stiamo crescendo e trovando la nostra identità. Specialmente dopo Trento sento che stiamo imparando a conoscerci meglio, a giocare insieme e a tenere alta l’intensità fino al 40esimo minuto. Sono certo che abbiamo ancora un ampio margine di miglioramento”.

Domenica sera quale sarà la chiave per vincere? “Ci aspetta un’ardua sfida. Venezia è una squadra costruita per fare molto bene, sono reduci da due vittorie consecutive e certamente non verranno qui a regalarci due punti, anzi. Dovremo fare la nostra partita, rimanere lucidi fino alla fine e difendere con intensità. È un match che vogliamo vincere davanti al nostro pubblico”.

Quando gioca, l’americano classe ’85, non si risparmia mai. Duro, fisico e con all’attivo parecchi falli tecnici e antisportivi, Deron Washington, fuori dal campo, è invece un padre amorevole che ama rilassarsi a casa con la famiglia. “In effetti ho due personalità. -conclude l’ala della Fiat Torino- Sul parquet sono molto aggressivo testardo e determinato e non riesco mai a stare fermo. Nella vita di tutti i giorni, invece, sono un “tranquillone” che sorride sempre e ama stare con la famiglia”.

 

Fonte: Ufficio Stampa Auxilium CUS Torino