Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Primo hurrà per il Maccabi. Gala ancora a secco

Israeliani vittoriosi 98-92 sui turchi

Giovedì 27 Ottobre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Prima e meritata gioia per il Maccabi Tel Aviv, che al terzo giro riesce a vincere la sua prima gara di Eurolega 2016/17. La squadra di Edelstein ha superato 98-92 il Galatasaray, il quale, invece, rimane ancora al palo.
Un successo maturato nella seconda parte di gara per i gialloblù, sempre in partita ma costretti ad inseguire nella prima parte un Galatasaray infallibile dalla lunga distanza specie con Justin Dentmon (22 punti) e Vladimir Micov (18).
Negli israeliani l'mvp è risultato Sonny Weems, con 23 punti e tanta personalità in campo. 17 punti a testa per il duo Iverson-Smith, un po' sotto tono rispetto alle gare con Milano e Real Andrew Goudelock (12 punti). In generale, però, è funzionata tutta la manovra offensiva per i padroni di casa, nonostante l'assenza del lunatico Sylven Landesberg, croce (tanta) e delizia (poca) dei primi turni.
Ataman dovrà rivedere nei suoi non tanto i tiri da tre quanto la continuità della squadra, che come nel match contro la Stella Rossa di venerdì scorso si è spenta al momento del dunque. Le note positive, oltre Micov e Dentmon vedono anche capitan Sinan Guler con 15 punti iscriversi, mentre hanno deluso Alex Tyus e, soprattutto, Deon Thompson, nervosissimo e capace di rovinare una prova distinta con 10 punti in 11 minuti.
La gara comincia con due triple di Guler, mostrando come il Gala si affidi più ai singoli che al collettivo, a differenza del Maccabi che val sul 14-12 con Weems e Ohayon. La maggior precisione ospite, però, inizia a palesarsi con il duo Dentmon-Micov, martellanti da tre e il primo quarto vede il Gala avanti 18-24.
La gara rimane equilibrata. Il Galatasaray va sempre per episodi, il Maccabi per gioco e il pari sul 36 è frutto di Iverson e Smith. Tuttavia la buona stella da tre dei ragazzi di Ataman si palesa ancora con Guler, Dentmon e Daye e all'intervallo i turchi sono avanti 44-47.
Il tema non cambia dopo l'intervallo, ma il Maccabi cresce sempre di più, specie con Sonny Weems che guida la rimonta con un fin lì opaco Goudelock e anche un altro uomo in sordina in serata come Victor Rudd. Il sorpasso è inevitabile, nonostante il solito tiro al bersaglio da 3 di Dentmon e Micov: 69-65 Maccabi a fine terzo quarto.
Il Galatasaray ha orgoglio e negli ultimi 10 si rifà subito sotto con Dentmon e Daye: 77-76. A 6:30 dalla fine tutto è in equilibrio, e allora ci pensa ancora Weems ad allungare per i suoi, martellando la pessima difesa giallorossa fino al +9 (96-87) che sa di sentenza. Il confronto si chiude sul 98-92, il Maccabi smuove le acque, il Gala no!