Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Udine risorge fra le mura amiche e sconfigge le Furie Chieti

Il parziale di 12-0 a cavallo degli ultimi due quarti condanna la Pallacanestro Chieti

Domenica 6 Novembre 2016 | | LNP

L’Apu Gsa Udine torna a giocare in casa e riassapora il dolce gusto della vittoria, dopo due infruttuose trasferte. La compagine bianconera regola 79-64 la Proger Chieti e si rilancia alla grande in vista della super sfida casalinga di domenica prossima contro la corazzata Virtus Bologna. Per la truppa di coach Lino Lardo si tratta della terza affermazione stagionale che è arrivata al termine di un match equilibrato fino al 26’ (50-51) e grazie alla difesa: 24 punti subìti nel primo quarto, 40 nel resto della sfida. Quando l’Apu Gsa ha messo la freccia, i teatini sono rimasti fermi sul posto senza riuscire a controbattere. Il break di 12-0 a cavallo degli ultimi due quarti, che porta la firma della squadra intera, ha spianato la strada a capitan Vanuzzo e compagni (62-51 al 32’), poi le scorribande di Ray e Traini hanno definitivamente messo la pietra sopra alla contesa: 74-55 al 35’. Soddisfazione doppia per il 2000 Ousmane Diop che, con un libero, ha segnato il primo punto in A2.

APU GSA - CHIETI 79-64
22-24, 41-37, 56-51

APU GSA UDINE
Diop 1, Castelli 18 (5/10 da due, 1/1 da tre), Okoye 8 (1/4, 2/3), Zacchetti 2 (1/2), Truccolo 10 (2/2, 1/3), Nobile (0/1 da tre), Cuccarolo 6 (3/4), Traini 8 (1/4, 2/3), Ferrari 2 (1/2), Vanuzzo 2 (0/1), Ray 22 (6/11, 1/8); non entrato: Chiti. Coach Lardo.

PROGER PALLACANESTRO CHIETI
Golden 5 (2/9, 0/2), Mortellaro 13 (3/3), Clemente, Piazza, Allegretti 6 (3/5), Venucci 7 (2/4, 1/3), Piccoli 4 (2/5, 0/2), Zucca 8 (4/5), Sergio 6 (0/1, 2/9), Davis 15 (0/3, 5/7). Coach Galli.

Arbitri Perciavalle, Triffiletti e Costa.

Note Tiri liberi: Apu Gsa 18/22, Chieti 8/13. Rimbalzi: Apu Gsa 39 (Castelli, Okoye, Cuccarolo e Traini 5 ciascuno), Chieti 30 (Sergio 7). 5 falli: Mortellaro al 39′ (78-62); antisportivi a Piazza al 31′ (59-51) e Zucca al 34′ (68-55). Spettatori: 2480.

Fonte: Ufficio Stampa Apu Udine