Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Bucchi: "Ci stiamo allenando bene, ora dobbiamo fare dei miglioramenti"

Piero Bucchi presenta nella sede della società la trasferta della Consultinvest a Sassari

Venerdì 28 Ottobre 2016 | | Serie A

"Che settimana è stata? Harrow ha preso un colpo alla schiena, ma le radiografie non evidenziano nulla. Si è allenato soffrendo un po', ma l'allarme è rientrato. Ci stiamo allenando bene, svolgendo un buon lavoro: ora dobbiamo riuscire a fare dei miglioramenti. Ci manca per ora il giocatore che prenda la squadra in mano e possa fare un paio di canestri nei momenti clou, perciò dobbiamo lavorare per trovare questi canestri di squadra producendo assieme quello che ci manca. La squadra sta provando ad adeguarsi alle difficoltà del campionato. Problemi in attacco? Dobbiamo migliorare tanto su scelte e spaziature ma con Avellino abbiamo preso molti tiri buoni, solo che non abbiamo fatto canestro. La leadership non si insegna e non la assegna l'allenatore, sin qui non è sbocciata in nessuno dei nostri esterni. È ancora presto per capire come andrà il campionato, il livello medio si è alzato ma per iniziare a dare dei giudizi ci vorranno ancora almeno un paio di domeniche. Se sono deluso dal nostro avvio? Non direi. Il calendario non ci ha dato una mano, ma soprattutto è difficile immaginare che tempi possa avere la creazione dell'assetto di una squadra rinnovata come la nostra. I ragazzi lavorano duramente e con molto impegno".
"Parlando di Sassari, ha perso in Ungheria in Coppa ma non sono stupito: ormai in Europa puoi perdere con chiunque, specie fuori casa. Il livello è buono dappertutto, in Ungheria hanno trovato un'avversaria scomoda e hanno perso di un punto. Sassari segna molto perché tira molto velocemente, cercheremo di non farli correre ma fuori casa non sarà una cosa facile. Sono una squadra completa, dal perimetro è molto pericolosa e il loro reparto lunghi è davvero niente male, Olaseni, Lydeka e Savanovic sono una miscela di esperienza e atletismo. Sarà una gara dura anche perché loro vengono da due sconfitte. Sassari è stata costruita per fare le Coppe, del resto è una delle possibili sfidanti di Milano".

 

Fonte: Ufficio Stampa VL Pesaro