Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Biella, sono cinque di fila: al Forum cade anche Treviglio

Biella adesso è prima insieme a Tortona e Legnano con 12 punti: Treviglio è ancora ferma a 6

Domenica 13 Novembre 2016 | | LNP

Davanti ai 3300 spettatori del Biella Forum l'Angelico Biella supera la Remer Treviglio con il punteggio di 89-80 siglando così la quinta vittoria consecutiva, con il parquet di casa inviolato e 6 vittorie in 7 partite, un ruolino di marcia che vale il primato in classifica in coabitazione con Legnano e Tortona. Non è stata però una passeggiata per i ragazzi di coach Carrea che anzi hanno subito un break ospite nel primo quarto, chiuso in svantaggio di 8 punti e sopratutto con 30 punti a referto per gli avversari. Per il resto della gara sono stati quindi costretti ad inseguire, trovando però nell'ultimo quarto la forza per ribaltare il risultato e restituire il parziale iniziale, con 32 punti segnati, di cui 13 di Marco Venuto (quattro triple per lui): forse il modo migliore per vincere una gara che è stata comunque fra le più belle e combattute viste in questa stagione.

Primo quarto. L'Angelico parte con Venuto, Ferguson, De Vico, Hall e Tessitori, la Remer schiera Marino, Marini, Sollazzo, Sorokas e Rossi. Primi cinque minuti in assoluto equlibrio (15-14) nonostante le triple di Marino e Sollazzo cui però risponde dalla distanza Niccolò De Vico. Segue un parziale di 2-4 per gli ospiti che consiglia un time-out a Carrea, dopo il quale De Vico ripete la tripla senza però spaventare Treviglio che anzi replica con un parziale di 12-0 che la manda al massimo vantaggio sul 20-30. Udom accorcia con i piedi sull'arco, ultimo possesso per gli ospiti ma senza esito, 22-30 alla prima sirena.

Secondo quarto. Hall (uno su due) e Ferguson (tripla) riavvicinano l'Angelico, Cesana tiene avanti i suoi ma dal 30-34 (canestro di Udom) si passa al -7 con la tripla di Sorokas. La difesa dell'Angelico sembra aver trovato il modo di limitare l'attacco ospite, che però si sblocca con un 2+1 di Marini per il 32-40. Ferguson lancia allora la rincorsa con cinque punti consecutivi, Rossi risponde da sotto ma prima Tessitori con una inedita tripla e poi Wheatle firmano il pareggio a quota 42. Ancora Rossi da sotto e due liberi di Marino ridanno il vantaggio agli ospiti, l'ultimo possesso sembra dell'Angelico e Ferguson lo sfrutta al meglio realizzando una tripla, ma nei pochi decimi che rimangono prima della fine del tempo Marini scaglia dalla sua metà campo la più classica delle preghiere, che però si infila perfettamente nel canestro: 45-49.

Terzo quarto. Rossi da sotto, poi tripla di De Vico e Hall, l'Angelico torna a -1 ma ancora Rossi la ricaccia indietro e così per il pareggio (53-53) occorre atttendere la nuova tripla di capitan De Vico. E' sempre Rossi però, ottimamente servito nei pressi del canestro, a ridare a Treviglio la guida della partita, imitato poco dopo da Sorokas. Non aiuta uno zero su due di Tessitori, sostituito poco dopo da Udom, mentre De Vico segna due liberi per un fallo antisportivo di Pecchia, ma l'extrapossesso che segue non viene finalizzato dai rossoblù, ancora sul -2. E' Ferguson con una palla rubata a raggiungere il nuovo pareggio, ma il finale del secondo quarto si ripete: cambia il protagonista (Sollazzo) e la distanza ma l'esito è il medesimo: tre punti con il pallone che si infila nella retina a luce rossa accesa.

Ultimo quarto. L'ultima frazione inizia con una decina di minuti di ritardo per permettere i soccorsi ad uno spettatore colto da malore, e con la tripla di Marco Venuto. Cesana sigla il nuovo +2, Ferguson da tre rimanda finalmente avanti l'Angelico ma la gara è in equilibrio. Sul 68-66 siglato da Ferguson Biella sembra poter finalmente allungare ma spreca un paio di possessi e Treviglio ne approfitta riportandosi avanti 70-73 con cinque punti consecutivi di Sollazzo. Venuto risponde da tre ed è solo l'inizio perchè il play rossoblù, dopo un libero di Marino, infila altre due triple dalla punta e da il massimo vantaggio all'Angelico (79-74) a 2'56” dalla fine. Time-out di Vertemati, poi ai due liberi di Sorokas fanno seguito la tripla di De Vico e la schiacciata in contropiede di Udom per l'84-76. Treviglio prova a recuperare ma il tempo scorre ed a 59” dalla sirena Carrea chiama time out, gli ospiti raggiungono il bonus e mandano Venuto in lunetta (1 su 2) poi accorciano con Genovese e Sollazzo ma trovano la risposta rossoblù in quattro liberi di Hall ed Udom: finisce 89-80.

Angelico Biella-Remer Blu Basket Treviglio 89-80

Parziali: 22-30, 45-49, 57-60.

Angelico Biella: Ferguson 20, Hall 9, Massone n.e., Venuto 13, Luca Pollone, De Vico 19, Udom 15, Matteo Pollone n.e., Wheatle 2, Rattalino n.e., Tessitori 11, Pasqualini n.e.. All.: Carrea.

Remer Blu Basket Treviglio: Cesana 9, Pecchia, Dessì n.e., Sorokas 14, Marino 8, Marini 14, Mezzanotte n.e., Genovese, Rossi 14, Nwohuocha, Sollazzo 21. All.: Vertemati.

Arbitri: Beneduce, Rudellat, Wassermann.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Biella