Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Buscaglia: "A Pistoia 40 minuti di grande concentrazione"

Hogue: "Le tre sconfitte in fila non sono la fine del mondo, ma un bel campanello d'allarme"

Sabato 19 Novembre 2016 | | Serie A

Lavoro. Voglia. Concentrazione. Consistenza. Subito. Se è vero che spesso i pensieri più complessi possono essere riassunti in poche parole chiave, potrebbero essere queste le cinque "keywords" che sintetizzano il pensiero di coach Maurizio Buscaglia e di Dustin Hogue alla vigilia della difficile trasferta di Pistoia, in cui la Dolomiti Energia sarà chiamata (palla a due domenica alle 18.15, diretta su Trentino TV) ad interrompere una striscia perdente di tre gare. 

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): "Abbiamo tanta voglia di fare risultato, e per farlo sappiamo che dovremo alzare il nostro rendimento, sia individualmente che come squadra. Stiamo bene, abbiamo fatto una settimana positiva, e siamo pronti ad  affrontare una partita molto complessa, su un campo davvero ostico. Serviranno energia, grande presenza mentale, e soprattutto 40 minuti di grande concentrazione per passare al PalaCarrara, contro una squadra che pur avendo cambiato molto, inserendo pure un nuovo esterno in settimana, è sempre fedele alle caratteristiche di un club che conosciamo bene, e che costruisce sempre buoni gruppi".  

DUSTIN HOGUE (Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): "Non sentiamo particolare pressione a causa di queste tre sconfitte. Però abbiamo tantissima voglia di tornare subito a vincere. Perdere una partita non è la fine del mondo, non dobbiamo farci prendere dal panico, perché non ce ne sarebbe motivo. Però le sconfitte sono sempre un campanello d'allarme, bisogna prestar loro attenzione e correggere subito le cose che non sono andate bene per evitare di perdere ancora in situazioni analoghe. Le mie prestazioni? Finora non sono stato consistente nel mio rendimento: ognuno ha le sue doti e i suoi compiti in una squadra, io devo difendere forte e prendere rimbalzi, e se manco dell'energia necessaria per farlo la squadra ne risente. Devo dimostrarmi più continuo, io come tutta la squadra. Abbiamo fretta di tornare a vincere. E dobbiamo farlo subito". 

 

Fonte: Ufficio Stampa Aquila Basket Trento