Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Imola rimonta e vince. Altro stop per Chieti

Proger Chieti 87 - 93 Andrea Costa Imola (parz: 25-19; 48-41; 65-61; 87-93)

Lunedì 14 Novembre 2016 | Umberto Fusella | LNP

Fin dalla vigilia si sapeva che sarebbe stata una gara difficile e di vitale importanza per entrambe le compagini. Chieti parte subito bene, correndo molto e mettendo subito la testa avanti, anche se di poco. Michele Maggioli, l'esperta torre imolese, regala al pubblico di casa una giocata magica, un gancio cielo d'altri tempi. Sono i suoi primi 2 punti della serata che portano Imola per la prima volta in vantaggio (9-10) a metà del primo quarto. Chieti però corre un po di più e con un paio di giocate di Trae Golden, riporta subito l'inerzia dalla sua parte (21-16). Poi finalmente l'ala biancorossa, Marco Allegretti, si sveglia dal suo lungo letargo e infila 5 punti di fila per il massimo vantaggio di Chieti (23-16) ad 1min. e 43sec. dalla fine della prima frazione di gioco. Nel secondo quarto Allegretti continua a perforare la retina imolese, ma l'egiziano Norman Hassan risponde subito con 2 triple consecutive. Regna l'equilibrio, 29 pari a 7min. dal termine della seconda frazione. Chieti continua a correre e produce un buon basket sfruttando le transizioni. Arrivano anche 2 splendidi assist dell'americano bianco Cade Davis e tra gli applausi del pubblico, allunga il divario a 7 lunghezze (43-36) a 2min. dal termine. Hassan ha la mano bollente, infila un'altra tripla mandando tutti negli spogliatoi per l'intervallo lungo sul punteggio di 48 a 41 sempre a favore delle furie biancorosse. Oggi la Proger sembra avere tante energie, pigia ancora sull'accelleratore e continua a mantenere ritmi molto elevati. Imola non tiene in difesa e Chieti allunga di nuovo ed ora sono 10 i punti di distacco (57-47). Imola dal canto suo, riesce a non sprofondare grazie alle bombe di Hassan ma non riesce a contenere la furia delle Furie (scusate il gioco di parole). La squadra di casa però nelle battute finali fa cilecca in attacco diverse volte e il quintetto di coach Ticchi ne approfitta e ricuce un po lo strappo. Finale del terzo quarto: 65 a 61. Saltano un po i nervi da ambo le parti, Chieti forse ha sprecato troppe energie, Imola ritrova il morale, rosicchia qua e la e riporta il punteggio in perfetta parità. Il quintetto di casa sembra aver finito la benzina e nel momento più importante del match perde la bussola e non trova più la via del canestro. Tutto sembra essere diventato difficile, la palla comincia a scottare, le mani tremano ma non quelle del colored di Imola, Travis Cohn, bravo ad aprire la difesa e che porta i suoi per la seconda volta in vantaggio a 4min. dal termine. A questo punto entra in scena Patricio Prato che rompe definitivamente i muri difensivi della Proger, l'americano Cohn continua ad attaccare con successo il ferro e Maggioli da veterano qual è, a poco più di 1min. dalla fine, non perdona dalla linea della carità (2/2) e consegna praticamente la vittoria ad Imola.

LOW: Partita da dimenticare per Mattia Venucci. Non detta i ritmi e non fa girare la sua squadra come dovrebbe fare un vero play maker.

HIGH: La mano educata e le triple (5/9) di Norman Hassan.

NUMBERS: 26 (7/11 da 2, 2/6 da tre) i punti e 6 gli assist di Trae Golden (MVP). 28 i rimbalzi totali di Imola (24 in difesa). 29 i rimbalzi totali di Chieti e 9 quelli di Chris Mortellaro. 25 gli assist di Chieti.

 

Foto: Giampaolo Rosati (Fotografo ufficiale Pallacanestro Chieti)