Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Ken State: l'inno si canta tutti insieme in mezzo al campo

Iniziativa contro le ingiustizie razziali

Venerdì 18 Novembre 2016 | Luigi Liguori | Mondo

Mentre gli atleti negli Stati Uniti contestano l'inno nazionale per portare attenzione sulle ingiustizie razziali, Ken State ha deciso di prendere tutta un'altra direzione. 
Prima della gara contro Mississippi Valley State, i  giocatori di Kent State hanno invitato sul campo alcuni fan di differenti etnie per cantare insieme l'inno nazionale.
"E' stato un momento speciale - afferma la guardia Deon Edwin - Eravamo tutti uniti come una sola persona senza curarci del colore della pelle. Se possiamo farlo in una piccola scuola, tutti possono farlo"
Edwin è stato l'ideatore dell'idea, che verrà riproposta in tutte le gare casalinghe, e che si spera possa essere adottata da tutti. 
"Questa non è stata una mia idea - riporta il coach di Ken State Rob Senderoff - E' un qualcosa che mi è arrivato (da Deon Edwin ndr). [...] Per un ragazzo così giovane è stata un'idea molto matura"

Here's another look at @KentStMBB inviting fans to the floor for the National Anthem as a sign of unity and diversity pic.twitter.com/ioRPDJfRrO

— Kent State Athletics (@KentStAthletics) 17 novembre 2016