Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Galatasaray, finalmente la prima! Olympiacos ko

Vittoria turca 89-87

Venerdì 11 Novembre 2016 | Alessandro Vignati | Eurolega

Il Galatasaray riesce finalmente a sbloccarsi nel sesto turno dell'Eurolega e supera per 89-87 l'Olympiacos ad Istanbul, salendo a quota 2 e lasciando a 6 i greci che fanno un netto passo indietro rispetto a quanto mostrato finora.
La squadra di Ataman ha trovato le risorse dalle cosiddette alternative: oltre a capitan Sinan Guler, autore di 12 assist, hanno brillato Justin Dentmon con 22 punti, Jon Diebler con 17 e un incredibile performance da 3 (5 su 5, 100%). Austin Daye ha aggiunto 16 punti e Alex Tyus ha registrato 10 punti, 8 rimbalzi e 4 blocchi, l'ultimo dei quali hanno contribuito a sigillare la vittoria nei secondi finali.
Nell'Olympiacos il migliore è stato Vangelis Mantzaris con 19 punti, Georgios Printezis ha messo a referto 17 punti, Khem Birch 16 punti e 11 rimbalzi, Matt Lojeski ha aggiunto 15 punti e Vassilis Spanoulis ha segnato 14 punti e 8 assist.
Decisivo nel match il secondo quarto, che ha ribaltato delle gerarchie che sin dall'inizio parevano segnate a favore della squadra di Sfairopoulos.
L'Olympiacos è partito forte con Birch contribuendo a un vantaggio di 6-20 appena a metà del primo quarto. Ma Dentmon ha infilato un parziale di 8-0, chiudendo i primi 10 sul 14-20.
Il Galatasaray ha proseguito in modo clamoroso il secondo quarto piazzando un pazzesco 19-0 (33-20), con l'Olympiacos incapace di offendere per oltre metà frazione. Diebler e Daye da 3 hanno letteralmente distrutto i biancorossi, capaci di raccapezzarsi nel finale e infilare con Printezis e Mantzaris un parziale di 5-14 (38-34) che riapre la gara all'intervallo.
Nel terzo quarto ancora Diebler con Dentmon ha deciso il parziale dalla disanza, nonostante l'Olympiacos con Spanoulis provi a rimanere in scia, ma chiudendo a 10 dal termine 63-57.
L'ultimo quarto è decisamente acceso: sempre Diebler con Dentmon trascina il Gala, ma l'Olympiacos si fa sotto, fino alla fine con Spanoulis che ha la palla dell'overtime sull'89-87: Tyus lo ferma e ancora l'israeliano nega a Printezis il rimbalzo regalando, così, la prima sudatissima vittoria stagionale europea al Gala.