Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Superbasket torna nelle edicole!

Disponibile già il numero 10 del 2016 per il settimanale fondato da Aldo Giordani

Mercoledì 2 Novembre 2016 | | Serie A

Numero 10 del 2016 per Superbasket. E’ l’uscita numero 25 da quando la rivista di riferimento del basket italiano è tornata nelle edicole con periodicità mensile. Fondato nel 1978 dal leggendario Aldo Giordani ed oggi diretto da Dan Peterson, SB è al suo 39esimo anno di pubblicazioni. 

E’ in qualche modo un momento di svolta. Assieme a Superbasket, rivede finalmente la luce un altro marchio storico dell’informazione sotto canestro: American Superbasket, il cosiddetto cugino americano di SB. Riparte la rivista interamente dedicata al basket americano che nelle edicole italiane ha dominato il suo segmento per oltre un decennio: si tratta di una ricca sezione di SB di quasi 30 pagine, che troverà il suo ampio spazio per tutta la stagione.

In copertina c’è ovviamente l’NBA appena partita, con la coppia Curry-Durant. American Superbasket esordisce con molti ricchi servizi, tra i quali il primo riguarda i Golden State Warriors e la loro presunta imbattibilità. Poi focus su Lebron James e sul suo tentativo di avvicinarsi alla leggenda di Michael Jordan, un dossier sul salary cap NBA, il personaggio Brad Stevens e gli emergenti Boston Celtics, e infine American Pie, divertente rubrica di curiosità e follie del mondo americano, della palla spicchi e non solo.

La svolta americana di SB non toglie nulla della consueta attenzione al mondo del basket italiano ed europeo. E’ partita anche l’Eurolega, Superbasket si lancia nel suo ranking: dal numero 1 al 16, l’analisi di tutte le partecipanti al nuovo, interessante ma durissimo torneo continentale messe in fila dalla più alla meno forte.
I grandi nomi del nostro basket scrivono sempre per noi. Ettore Messina da San Antonio si interroga su chi potrà prendere il posto del grande Tim Duncan nella prima stagione dopo il suo ritiro. Sergio Scariolo ci parla di Eurolega, analizzando la forza delle sue favorite. Anche Maurizio Gherardini ragiona sulla nuova Eurolega, provando a misurare l’impatto tecnico ed economico che avrà la nuova formula così dispendiosa. Da Istanbul riparte il diario di Gigi Datome che col suo Fenerbahce è ancora in corsa per il tetto d’Europa. Infine Gianmarco Pozzecco parla di giovani, di come il basket italiano debba tornare a nutrirsi quantomeno di sogni e speranze.

Dossier palasport. La difficile situazione impianti in Italia, messa a confronto con quella del resto d’Europa. Un viaggio nelle grandi arene europee, per scoprire che - come noto - su certi aspetti siamo molto indietro, ma la realtà di molte leghe importanti resto del continente non è poi tanto migliore della nostra.

Personaggi: Stefano Tonut, un ragazzo italiano emergente in Serie A. Cecilia Zandalasini, alla scoperta del più grande talento del basket femminile italiano degli ultimi vent’anni. Simone Pianigiani: da Gerusalemme, dove è ripartito in panchina, a ruota libera con l’ex CT azzurro.

Il basket che amavamo. L’inimitabile Sergio Tavčar apre un nuovo ciclo di rievocazioni, questa volta dedicato alle grandi squadre nazionali. Iniziando da par suo a raccontare cos’era la grande URSS degli anni 70-80, tra fenomeni veri e da baraccone.

La miglior Serie A2 di sempre. Ampio spazio anche al secondo campionato ed ai suoi tanti temi, tecnici, regolamentari e di colore.


Come sempre eccezionale il corredo fotografico su cui poggia l’intero progetto Superbasket. Grazie all'agenzia Ciamillo-Castoria, da anni leader in Europa nelle foto di basket, ed alla Getty Images di Seattle, leader mondiale nella fornitura di immagini non solo sportive.