Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venezia è più lucida nell'overtime ed espugna il parquet di Torino

Importante successo esterno per la Reyer

Domenica 20 Novembre 2016 | | Serie A

Ottava giornata di serie A con la Fiat Torino chiamata in casa, davanti ad un PalaRuffini come sempre denso di passione, a bissare il successo colto in trasferta nel posticipo di lunedì scorso a Trento. Sul parquet sfida contro l’Umana Reyer Venezia, una delle big del campionato destinata a recitare come da tradizione una parte da protagonista.

La Fiat Torino esce un po’ contratta dai blocchi ma poi si scioglie con alcune grandi giocate di White e Washington, ben serviti da un ispirato Wright in regia. Si chiude il quarto con Torino a +9 (24-15).

Il secondo quarto è a folate, con Venezia che riduce lo strappo, Torino che si riporta avanti grazie ad un parziale di 7-0 di Poeta ed ancora Venezia che attacca e riprende i padroni di casa. DJ White rimane a secco e nel tabellino viene superato da Washington (13), con Poeta a ruota (10). Perfetta parità dopo 20 minuti (44-44).

Nel terzo quarto grande equilibrio con Torino che chiude a +2. Harvey si sblocca (12) e risulta determinante con una tripla in chiusura. Termina la frazione sul 67-65 per i padroni di casa.

L’ultimo quarto è punto a punto. Torino ha palla in mano a 5 secondi dalla conclusione per vincere ma sbaglia la rimessa. Wilson la salva con una stoppata che porta all’overtime sullo score di 84-84.

Non basta un vantaggio di 4 agli uomini di Vitucci per fermare Venezia che in dirittura è più lucida ed espugna il Ruffini (90-93).

 

CRONACA

Il quintetto di partenza della Fiat Torino ricalca quello ormai solito, con in campo DJ White, Wright, Wilson, Harvey e Washington, mattatore a Trento. Quello della Reyer Venezia è forte di Peric, McGee, Ortner, Haynes, Bramos. Primo possesso per Torino, subito concrettizzato da due punti di Washington, pareggiati nell’azione successiva da Ortner (2-2). Wilson perde palla nella seconda azione d’attacco della Fiat Torino. Venezia la punisce con un’incursione di McGee (2-4). Spettacolare DJ White, servito benissimo da Wright (4-4). Poi tripla ospite (4-7), non bilanciata dal tentativo fallito di Wilson. Canestro in transizione della Reyer per il +5 ospite (4-9). Dj White rimedia con il secondo schiaccione (6-9), ma ancora Venezia centra il bersaglio con Peric (6-11). A 6’22” dal termine tre liberi di Harvey riportano Torino a -2 (9-11). Due triple sbagliate per il nulla di fatto. McGee in lunetta per il due su due di Venezia (9-11). Poi Washington di potenza rimedia ad un errore di Harvey (11-13) quando mancano 4’35” alla prima sirena. Il 13-13 arriva con Wilson. In penetrazione Peric per il nuovo +2 Venezia. DJ White in sospensione (15-15). Ancora lui in contropiede per il +2 Fiat Torino (17-15) a 3′ dal termine del primo quarto. Alibegovic in campo per Harvey. Washington ai liberi per il 19-15. Venezia mette in campo Filloy. Grande recupero di Wright che consegna palla a DJ White. Altra schiacciata, per il +6 Torino (21-15) e il timeout ospite a 2’38”. DJ White in lunetta per il 22-15 dopo fallo antisportivo a favore. Poi fallo fischiato ad Alibegovic. Altra palla recuperata da Torino e azione volante in chiusura di Washington per il +9 Fiat Torino (24-15). Poeta in campo per Wright. Il primo quarto termina così, con DJ White già in doppia cifra (11) e Washington subito dietro (8). Nel primo intervallo omaggio ad un grande del passato Auxilium, Gianni Asti.

Si riprende con Mazzola al posto di White nelle fila torinesi. I primi due punti sono veneziani, ma la tripla numero 1 del quarto è di Washington (27-17). Venezia riduce il disavanzo, ma Wilson riporta a +10 i suoi con un supplementare, per il +11 (30-19), massimo vantaggio interno. Tripla di Filloy (30-22). Poi Washington, ancora in volo (32-22). Ress subisce fallo e sullo sviluppo dell’azione è McGee ad infilare dalla lunga (32-25). Reyer ancora a segno poco dopo per il -5 (32-27) quando mancano 7’39” alla conclusione del primo tempo. Timeout chiesto da coach Vitucci. DJ White sul parquet al posto di Wilson. Venezia a -2 con una bomba (32-30). Fallo in attacco fischiato a Poeta e Venezia passa a condurre con un’altra tripla. Poeta da due (34-33). Poi nuovamente il capitano da tre (37-33). Ancora lui per il 39-33 e un break personale di 7 punti a 0. Mancano 4’59” alla chiusura del secondo quarto e Torino è avanti di 6 (39-33). Washington rientra per Alibegovic a 3’53”. Ortner in lunetta per la Reyer, con due punti, subito replicati (39-37). Ancora Venezia per il nuovo pareggio a 3’26” (39-39). Timeout chiesto da Vitucci. Si riparte con il pallone nelle mani di Poeta. Svista e palla persa dalla Fiat Torino che riconsegna il gioco a Venezia. Fallo fischiato a Washington, libero di Vigliano e poi bomba di Poeta per il 42-40. Ortner pareggia dopo un’azione prolungata. Mancano 1’21” e gli ospiti tornano avanti di due (42-44). Albegovic conquista fallo. Poeta prova la tripla ma non va. Wilson in lunetta a 15 secondi dalla chiusura dei primi 20 minuti. Realizza entrambe le conclusioni per il 44-44. Termina così la frazione. Nei primi 20 minuti Venezia ha tenuto a riposo Tonut, non al meglio della condizione.

Il secondo tempo scatta con Torino che schiera Wright, Alibegovic, DJ White, Harvey e Wilson. Il primo tentativo, non a segno, è proprio suo. Rimediato subito con un rimbalzo difensivo. Dj White spende fallo su Ortner che sbaglia entrambe le occasioni (44-44). Dopo due minuti nulla di fatto. Harvey non si sblocca da tre e Venezia trova i primi due punti (44-46). Harvey mette le cose a posto sul 46-46. Sul ribaltamento di fronte Ortner commette infrazione di passi e Torino riparte con due punti di DJ White (48-46) a 6’16”. Fiat Torino alla rimessa. Tripla aperta per Venezia che ripassa a condurre (48-49). Fallo in favore di Torino e due punti ancora di Harvey (50-49). Poi di Haynes e ancora di Harvey (52-51). DJ White replica da due (54-51). Peric in lunetta per Venezia. Non sbaglia e riport i suoi a -1 (54-53). Tripla di Wright per il +4 Torino a 3’50” dalla chiusura del quarto (57-53). Fallo ancora conquistato in attacco da Peric, che va in lunetta a 3’22” dalla terza sirena (57-55). Wright replica subito in transizione (59-55) e poi conquista fallo a metà campo. Torino alla rimessa per un nuovo possesso. Nulla di fatto ed Ejim mette la tripla, subito replicata da Harvey (62-58). Poeta e Washington in campo per Wright e Alibegovic. Peric ancora al tiro dalla lunetta e da cecchino segna ancora il 2/2 a 2’03” (62-60). White a segno per il +4 Torino (64-60). L’americano di Torino sbaglia un semigancio e Viggiani va in lunetta per Venezia. Altri due punti ospiti per il 64-62. Tripla di Washington e tripla di Viggiano per il 67-65 di chiusura.

Ultimo quarto con due azioni da due punti che lo aprono. Washington mette la firma su quella torinese (69-67). Poeta in lunetta per il 2/2 e il 71-67 Torino. Filloy da due a 8′ dal termine (71-69). Mazzola prova la tripla ma la sbaglia. Fallo antisportivo fischiato a White dopo un rimbalzo conquistato in difesa. La solita decisione dubbia del corpo arbitrale. Pareggia Haynes (71-71) e Venezia riparte con palla in mano. Non capitalizza e a 6’39” Torino riprende il gioco ma sbaglia con Mazzola, prima di subire la bomba di Haynes, quella del sorpasso (71-74). Timeout chiesto da Torino. Palla in mano a Poeta alla ripresa. Due punti di Mazzola per il 73-74. Wright entra per Poeta. Peric realizza per Venezia, poi Washington per Torino (75-76). Peric di nuovo in lunetta e Venezia a +3 (75-78). Mancano 4’46”. Wright da sotto per il -1 (77-78). Washington al tiro piazzato dopo l’ennesimo fallo subito. Fallisce il primo e mette il secondo (78-78). Ancora lui con un rimbalzo difensivo, poi tira una tripla che finisce sul ferro. Mancano 2’44” e gli errori si alternano da una parte e dall’altra. Tripla di Mazzola, importantissima (81-78). Il Ruffini esplode. Mancano 2’33” alla fine. Palla nelle mani di Venezia. Filloy realizza (81-80). Palla persa da Wright in attacco. Peric non sbaglia da due (81-82). Mancano 1’04”. Palla a Torino a 41 secondi dalla fine. Timeout chiesto da coach Vitucci. A 38 secondi dalla conclusione tripla di Washington che la terna arbitrale verifica all’istant replay (84-82). Timeout Venezia. Si soffre e si ama, con la Fiat Torino nel cuore. Ejin in lunetta. Segna due punti. Entra White per Mazzola sul perfetto equilibrio (84-84) e il nuovo timeout a 28 secondi dalla conclusione. Torino ha palla in mano nella metà campo avversaria. Mancano 5″53. La Fiat sbaglia la rimessa e Venezia riparte con Peric. Stoppata di Wilson a 2 secondi dalla fine e si va ai supplementari (84-84). Altri 5 minuti di spettacolo e sofferenza. Il primo a segnare è DJ White, che poi prende il rimbalzo in difesa ed il ferro nell’occasione. Una tripla di Wright ha lo stesso esito ma ancora DJ White porta Torino a +4 a 1’49” dalla fine (88-84). Riparte Venezia dopo il timeout chiesto da De Raffaele. Viggiano ricuce per Venezia (88-86). Torino rimette con Washington e DJ White va in lunetta per due liberi delicatissimi. Li segna per il 90-86. Venezia replica con canestro da due e supplementare a 1 minuto dalla nuova sirena (90-89). Tripla di Haynes a 25 secondi dal termine per il +2 ospite (90-92). Palla in mano alla Fiat Torino, con Washington. Fallo e libero segnato 1/2 da Ejin, per il 90-93. Torino non riesce a rimediare e si chiude sul 90-93.

 

FIAT TORINO – UMANA REYER VENEZIA 90-93 dts.

Torino

Wilson 7, Harvey 12, Wright 7, White 23, Parente, Alibegovic n.e., Poeta 12, Washington 22, Okeke, Fall, Mazzola 7, Vitale; all. Vitucci

Venezia

Haynes 15, Ejim 12, Peric 23, Bramos 5, Tonut, Visconti, Filloy 12, Ress, Ortner 6, Viggiano 11, McGee 9; all. De Raffaele

Fonte: Ufficio Stampa Auxilium Cus Torino